NOTE D’ARTE / IL RITORNO DI AMANDA DURER

| 17 Agosto 2022 | 1 Comment

di Raffaele Polo ______

Torna a visitare il Salento l’artista Amanda Durer.

Non sorprenda la scelta di Durer come pseudonimo per questa brava artista che, proprio per la sua predilezione per la grafica calcografica, affida al ricordo del grande artista tedesco del XVI secolo la propria produzione.

Amanda Durer (Maria Amanda Stefanelli) nasce a Galatina nel 1978. Studia illustrazione e Belle arti a
Barcellona, dove ha vissuto e lavorato per molti anni. Nel corso della sua permanenza in Spagna fa parte, insieme ad altre artiste italiane e straniere, del collettivo Femme Brutal, con cui organizza varie edizioni del festival underground omonimo, che ha lo scopo di promuovere l’espressione artistica al femminile e supportare anche economicamente progetti sociali senza scopo di lucro.
La sua formazione passa per l’illustrazione, la scultura, l’arte grafica. Da freelance realizza opere per progetti editoriali, album musicali, collezioni d’abbigliamento e skate-board, decorazioni murali, tatuaggi, grafica pubblicitaria.


Partecipa a esposizioni collettive sia in Italia che in Spagna, tra cui la 10ª edizione del FIG Bilbao, Fiera Internazionale dell’Arte Grafica celebrata nel novembre 2021 nei Paesi Baschi.
Dal 2018 collabora con la galleria-laboratorio “La Maldita Estampa” con sede a Barcellona.
Melomane, nella sua attività artistica si ispira tra gli altri ad Albrecht Durer, Bosch, Egon Shiele, Hokusai,
Eduardo Kingman, Paul Klee, M.C. Escher, Pazienza, Toppi, Kate Kollwitz, Dumile Feni, Barry Moser,
Munch, W. Kentridge, Louise Bourgeois.
“Considero le mie opere strumenti per il personale percorso evolutivo, ciò che mi interessa è
quello che il processo creativo svela di me stessa. Il mio lavoro è un diario, frammenti e tappe dal viaggio
dell’eroe, in cammino per abbracciare la sua ombra” afferma con sicurezza Amanda, attualmente nel Salento ma sempre alla ricerca di nuove occasioni per fare arte. E non poteva trascurare il Torchio d’Arte ‘La Stella’ di Pasquale Urso, a Lecce nella sua nuova  sede di via Marciano, ormai un chiaro ed unico punto di riferimento per chi sceglie il difficile percorso  di questo tipo di grafica.

Category: Cultura

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Eleonora longo ha detto:

    Molto interessante e ricco di senso

Lascia un commento