Lecce – Barletta 1 a 0 – I GIALLOROSSI SI RISCATTANO, ARBITRAGGIO DISCUTIBILE

| 6 settembre 2014 | 0 Comments

 

Con l’amaro in bocca per la falsa partenza contro la Lupa Roma, il Lecce scende in campo al Via del Mare per riscattarsi nella partita contro il Barletta.

Nella seconda giornata di campionato le squadre di Lega Pro scenderanno in campo con un fiocco giallo alla maglia a favore dei due marò trattenuti in India.
Il club giallorosso inizia l’incontro con Caglioni, Donida, Lopez, Papini, Martinez,Abruzzese, Carrozza, Salvi, Della Rocca, Moscardelli e Doumbia. Il Barletta parte con Liverani, Regno, Cortellini, Legras, Stendardo, Radi, Floriano, Quadri, Fall, Venitucci e Branzani.

I primi 30 minuti del primo tempo sono equilibrati, le due squadre non si sbilanciano e la partita continua su ritmi blandi. Al 40′ il Lecce peró infiamma la partita con il migliore della prima frazione di gioco, Abdou Doumbia, che prova l’affondo nell’area di rigore avversaria e tira dal limite non trovando la porta; pochi minuti dopo, al 43′ Alessandro Carrozza prova a sbloccare il risultato con un tiro a giro deviato dal buon intervento del portiere avversario. Il primo tempo si conclude con un ultimo brivido per i salentini che con Della Rocca sfiorano il goal; il tiro del numero 9 giallorosso, a seguito di un passaggio filtrante di Doumbia, termina però di poco fuori nonostante la breve distanza dalla porta.

La squadra di Franco Lerda, che sta ancora scontando la squalifica fino al 30 settembre, sostituito quindi dall’allenatore in seconda Chini, scende in campo nell seconda frazione di gioco con le idee ben chiare: vincere. I giallorossi iniziano ad attaccare con costanza giá dai primi minuti e dopo varie azioni offensive al 5′ trovano la rete del vantaggio con un tiro di Della Rocca che insacca il pallone in mezzo alla mischia createsi nell’area di rigore avversaria. L’intensitá di gioco portata avanti dal Lecce continua a mettere paura al Barletta che subisce diverse azioni dei giallorossi, pericolosi con Mannini subentrato a Carrozza al 16′. La partita diventa tesa quando al 35′ Donida viene espulso per doppio giallo (già ammonito al 11′)  dal direttore di gara Giuseppe Cifelli, che giudica falloso l’intervento del difensore leccese che peró pareva aver subito la scorrettezza avversaria. Il barletta alza la testa e sfiora il goal con un colpo di testa che peró viene respinto da Caglioni e poi al 43′ con un tiro rasoterra. L’incontro termina con un clima teso in campo, con scintille fra i giocatori delle due squadre che si stuzzicano; nonostante le provocazioni iniziate dai calciatori del Barletta, l’arbitro ancora una volta chiude gli occhi sanzionando sia Salvi che Stendardo, protagonisti della situazione.

Il risultato finale é di 1 a 0 per la squadra di casa, l’arbitraggio é stato discutibile, il direttore di gara é parso un pó troppo propenso verso l’altra squadra e troppo precipitoso nel prendere decisioni disciplinari ai danni dei giallorossi.

La squadra salentina pare abbia preso il ritmo giusto, mister Chini si é detto soddisfatto : “Dovevamo riscattarci, oggi ci siamo riusciti con una gara importante sotto tutti gli aspetti. Abbiamo giocato bene, l’atteggiamento è stato giusto.” A proposito dell’espulsione si è poi detto perplesso: “Il fallo da cui é derivato il cartellino rosso non penso ci fosse, peccato per Donida”.
Infine Della Rocca si é detto molto soddisfatto per la prima rete in giallorosso e sopratutto per i tre punti conquistati in casa : “Dovevamo assolutamente riscattarci, sono contento”.

Laura Ricci


Tags:

Category: Sport

Lascia un commento