GIUSTIZIATI COME IL LORO CRISTO

| 3 Aprile 2015 | 0 Comments

Arnaldo De Blasi_____All’alba di ieri un commando armato di terroristi islamici ha attaccato il college universitario di Garissa in Kenia, a 100 chilometri dal confine con la Somalia. Gli 800 studenti sono stati svegliati, radunati  e separati secondo la fede di appartenenza: i musulmani sono stati liberati, i cristiani uccisi o presi in ostaggio.

Il bilancio provvisorio è di 147 morti, alcuni decapitati. Gli al Shabaab somali, legati ad al Qaida, hanno rivendicato l’attacco. «Quando i nostri uomini sono arrivati, hanno rilasciato i musulmani, teniamo gli  altri in ostaggio» ha detto il portavoce degli Shabaab Sheikh Ali Mohamud Rage.

Mancano all’appello almeno 450 studenti, Dopo l’assalto vi è stata una vera e propria battaglia dei miliziani contro le forze di sicurezza, esercito e polizia locale che avevano circondato il complesso.

La polizia ha ucciso 4 assalitori e ha offerto una taglia di 220mila dollari per Mohammed Mohamud, considerato dall’intelligence kenyana il capo delle operazioni degli al Shabaab in Kenya che e ritenuto la mente dell’attacco. Una settimana fa era stato diffuso dall’intelligence un allarme su possibili attacchi terroristici contro le università. Ma le misure di sicurezza erano state adottate principalmente in tre atenei di Nairobi, la Kenyatta University, l’University of Nairobi, e l’United States International University.

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento