SVOLTANO SU STRADA IN ZTL PERCHE’ DIROTTATI DALLA PROTEZIONE CIVILE, E POI BECCANO LA MULTA, UN NUOVO CASO DI ORDINARIA FOLLIA DELL’ AMMINISTRAZIONE DEL TRAFFICO A LECCE CITTA’

| 30 maggio 2015 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Giovanni D’ Agata, presidente dell’ associazione ‘Sportello dei diritti’, ci scrive______

I varchi della ZTL di Lecce, vera e propria trappola per automobilisti, ancora una volta nel mirino delle polemiche di cittadini e turisti che numerosi hanno segnalato allo “Sportello dei Diritti” l’ennesimo “equivoco” capitato a chi transitava lo scorso 22 marzo su viale De Pietro.

In quella data, infatti, si teneva la giornata FAI (Fondo Ambiente Italiano) e molti automobilisti dopo aver percorso Piazza del Bastione con direzione “centro” si trovavano imbottigliati nel traffico determinato proprio dalla chiusura del centro storico affollato dai visitatori per l’importante evento. Giunti all’altezza di via Casale Fornello, ove è situato uno dei famigerati varchi protetti dagli occhi elettronici pronti a scattare le foto di chiunque vi transitasse e su indicazione della protezione civile presente su quel tratto di strada che regolava il traffico, venivano invitati a svoltarvi.

Con grande sorpresa di tutti coloro che avevano transitato al varco in questione, a distanza di un paio di mesi sono giunti gli “immancabili” verbali per transito in ZTL nonostante le circostanze sopraindicate.

Ancora una volta, i cittadini subiscono gli errori dell’amministrazione comunale leccese alla quale ci rivolgiamo affinché provveda all’annullamento delle multe in questione perché assolutamente illegittime ed ingiuste.

 

 

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento