LA PROCURA DI TARANTO DISPONE IL SEQUESTRO DI UN ALTOFORNO DEL MOSTRO

| 18 Giugno 2015 | 0 Comments

(Rdl)______Nel giorno dei funerali di Alessandro Morricella, l’ operaio di 35 anni arso vivo all’ Ilva di Taranto (nella foto), svoltisi questo pomeriggio a Martina Franca, fra lacrime e rabbia a stento soffocata, alla presenza di migliaia di persone che hanno voluto testimoniare la propria solidarietà alla famiglia, è arrivata la notizia che la procura della Repubblica di Taranto ha disposto il sequestro dell’ Altoforno 2, dove il giorno otto avvenne l’ incidente.

Subito dopo i fatti e la morte di Alessandro Morricella quattro giorni dopo, i giudici avevano aperto una nuova inchiesta, a parte le numerose del passato, alcune delle quali sono, come è noto, attualmente a processo. Oggi il gip Patrizia Todisco ha disposto il sequestrato dell’ altoforno, che non potrà essere adoperato e ne h affidato la custodia a Barbara Valenzano, dirigente dell’ agenzia regionale per l’ ambiente.

Category: Cronaca

Lascia un commento