STOP STOP STOP AL PANICO, E’ USCITO ‘TERRA MIA’, IL NUOVO ALBUM DI TREBLE LU PROFESSORE

| 29 giugno 2015 | 0 Comments

di Roberta Ruggiero______

Lunedì 29 giugno è uscito “TerraMia” (Elianto / Made in Etaly) il nuovo album da solista di Treble Lu Professore (nella foto) dei Sud Sound System.

Lo stesso giorno esce inoltre il videoclip del primo singolo omonimo diretto da Walter Stomeo e prodotto da Folklore.

Il disco, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming, è il secondo album da solista di Treble, dopo l’esperienza con i Sud Sound System (di cui è stato fondatore e componente attivo dal 1989 fino al 2005) ed è interamente dedicato al Salento e la Puglia più in generale, che attualmente vive drammatiche vicende legate alla difesa del territorio e delle sue risorse paesaggistiche e culturali.

Traendo ispirazione dalla musica d’autore italiana, in particolare da Pino Daniele e Domenico Modugno, colonne maestre e fonti di ispirazione per me” – racconta l’artista – “ho provato a svincolarmi dagli stretti canoni del reggae che ha segnato per vent’anni le mie composizioni, portando invece elementi musicali di riflessione sulla necessità e possibilità di stimolare con originalità la crescita di una nuova canzone d’autore pugliese”.

L’album contiene tredici tracce e vede la partecipazione di giovani musicisti pugliesi.

Antonio Petrachi, in arte Treble Lu Professore, è musicista fondatore dei Sud Sound System. Attivo fin dagli anni ‘90, ha firmato brani storici nel panorama nazionale della musica reggae ed Hip-Hop, come “Stop Al Panico”, “Fuecu”, “Reggae Internazionale”, “Notte e Giurnu” ,“Le Radici Ca Tieni” (Premio Tenco 2003). Autore attento a mantenere vivo l’interesse per la propria terra, per la sua cultura e tradizione, senza malcelarne le contraddizioni e allo stesso tempo, votato ad alimentare le speranze dei Sud del mondo. Dal 2005, in collaborazione con un nutrito gruppo di musicisti, inizia un’altra avventura con l’etichetta indipendente Elianto.

 

Tags:

Category: Cultura

Lascia un commento