CAOS PARCHEGGI ALL’ ONCOLOGICO DEL ‘VITO FAZZI’

| 14 luglio 2015 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il presidente dell’ associazione’salute salento’ Cesare mazzotta ci scrive______

Salute Salento deplora i frequenti ingorghi che si registrano all’ingresso veicolare del padiglione Oncologico del Vito Fazzi, posto sul retro della struttura. Quasi ogni mattina si assiste al groviglio di veicoli che fanno manovre per districarsi dall’imbottigliamento che si verifica (nella foto).

L’ambulanza-navetta che trasporta gli ammalati e il personale al Fazzi è costretta a perdere molto tempo prima di riuscire a trovare il percorso libero da impedimenti. Gli stessi autisti del servizio domiciliare garantito ai malati oncologici trovano difficoltà ad accompagnare e prelevare i pazienti. Numerose le auto private che accompagnano parenti infermi e non deambulanti. Si aggiungono spesso i furgoni dei fornitori e i camion delle ditte che installano macchinari. E’ penoso vedere spesso in un angolo un malato oncologico, sofferente per aver appena finito di fare la chemioterapia, che attende il parente che non riesce a raggiungere l’ingresso.

Salute Salento fa un appello alla direzione dell’ospedale perchè provveda a disciplinare la circolazione nel ristretto cortile dell’Oncologico. Come peraltro ha già fatto al Fazzi, con l’istituzione di new jersey e rotatorie. Nello spazio interno invece, oggi parcheggiano molti dipendenti della Asl che sottraggono posti auto a chi deve affrontare le sofferenze e i disagi delle cure.

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento