TRAGEDIA IN DISCOTECA / CI VORRA’ UNA SETTIMANA PER SAPERNE DI PIU’. IL GUENDALINA RIMANE APERTO. DECISE MISURE STRAORDINARIE DI CONTROLLO SUL TERRITORIO

| 10 Agosto 2015 | 0 Comments

(Rdl)______Moltissime reazioni, pochissimi fatti, in relazione alla morte di Lorenzo Toma, 19 anni, di Lecce, avvenuta domenica mattina davanti la discoteca “Guendalina” di Santa Cesarea Terme dove aveva passato la notte, come abbiamo riferito nelle nostre edizioni di ieri.

Tralasciando le testimonianze discordanti su quanto è successo e le ancora di più diametralmente opposte valutazioni sul ‘che fare’ in relazione ai problemi che la morte del giovane leccese drammaticamente ripropone con tutta urgenza, da un giorno e mezzo all’ attenzione dell’ opinione pubblica nazionale, ‘stasera la situazione dei fatti si può riassumere come segue.

Non ci sono certezze sulle cause che hanno determinato il decesso. Per averle bisognerà aspettare di conoscere le risultanze dell’ autopsia disposta dal magistrato inquirente Stefania Mininni. L’ incarico è stato conferito nel pomeriggio ad Alberto Tortorella, il medico legale procederà domani mattina. Per i risultati, ci vorrà una settimana.

In mattinata, si è riunito il comitato provinciale per l’ ordine pubblico, presieduto dal prefetto Claudio Palomba, il quale ha disposto ulteriori accertamenti amministrativi sul locale teatro della tragedia, relativi per esempio a capienza e orario.

Non ne è stata disposta la chiusura. Decise anche ulteriori misure di prevenzione e di controllo sul territorio, in questa settimana di Ferragosto, per cui è previsto l’ impiego di decine di agenti in più.

La ‘festa’ di solidarietà con il ‘Cocoricò’ di Riccione prevista al “Guendalina” per mercoledì prossimo è stata annullata dai gestori del locale salentino.

Il ‘promoter’ musicale Giuliano Sangiorgi del Mei che riunisce le etichette musicali indipendenti ha proposto al sindacato dei locali da ballo “Un giorno di lutto nazionale con la chiusura di tutte le discoteche” e la contemporanea organizzazione “di incontri con un momento di riflessione“.

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento