TRAGEDIA IN DISCOTECA / LE PRIME ANTICIPAZIONI SULL’ AUTOPSIA EFFETTUATA QUESTA MATTINA. LORENZO AVEVA UNA MALFORMAZIONE CONGENITA AL CUORE

| 11 Agosto 2015 | 0 Comments

(Rdl)______Su incarico del pubblico ministero inquirente Stefania Mininni, il medico legale Alberto Tortorella ha effettuato questa mattina al ‘Vito Fazzi’ di Lecce l’ autopsia sul cadavere di Lorenzo Toma, il giovane leccese morto domenica mattina al ‘Guendalina’ di Santa Cesarea Terme. Era presente il cardiologo Claudio Perrone, consulente della famiglia Toma.

Come ha rivelato lo stesso medico legale al termine dell’ esame, la causa della morte è un edema polmonare, aggravato da una patologia congenita del ragazzo, che aveva il cuore ipertrofico, cioè ingrossato, una malformazione che si manifesta sin dalla tenera età  e che può portare alla morte improvvisa.  Tra le precauzioni da adottare, il divieto assoluto di alcool.

Per le altre risultanze degli esami, bisognerà aspettare qualche giorno, per una valutazione completa su quanto accaduto.

I funerali di Lorenzo avranno luogo questo pomeriggio alle 17.30 in forma strettamente privata, come deciso dalla famiglia.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento