FERRAGOSTO DI LAVORO PER I CARABINIERI A GALLIPOLI

| 16 Agosto 2015 | 0 Comments

(t.l.)______Vasta operazione di controllo del territorio dei carabinieri che, da ieri, fino a questa mattina, hanno impegnato cinquanta uomini nelle zone di Gallipoli, Nardò e Copertino.

Una persona è stata arrestata, ventuno sono state denunciate ed oltre ottanta segnalate quali assuntori di stupefacenti.

L’arrestato è Domenico Mattia Nestola, 28 ani, di Copertino. L’uomo, sottoposto al regime di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, non è stato trovato in casa durante il controllo notturno. Rintracciato poco dopo, ha tentato di giustifcarsi dicendo che era Ferragosto e che era giusto per un giovane andare a divertirsi: si trova ora ai domiciliari.

I controlli contro l’abuso di sostanze alcoliche e di droghe alla guida sono avvenuti con pattuglie dislocate sulle strade principali arterie e nelle vicinanze delle discoteche. Per otto persone è scattato il ritiro della patente per aver superato il limite minimo di 0,50 g/l, per sei di questi il limite era oltre 0,80 g/l e quindi sono stati anche denunciati all’autorità giudiziaria. Oltre 1000 i punti patente decurtati e più di 5.000 euro è la somma delle sanzioni amministrative contestate.

Contro il traffico di droga all’interno e nei pressi delle discoteche ed aree concerto di Gallipoli, i controlli sono stati numerosi.

Quattordici persone sono state denunciate per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: sono state trovate in possesso di quantitativi di marijuana, cocaina, ketamina ed mdma. Complessivamente sono stati sequestrati oltre 200 grammi tra marijuana, cocaina ed hashish, già suddivisa, e decine di dosi di mdma e ketamina.

Un giovane di Aradeo di 32 anni è stato denunciato per produzione di sostanze stupefacenti: dietro un boschetto nei dintorni, aveva innestato per la coltivazione venti  piante di cannabis, dell’altezza media di cm 80, già in infiorescenza (nella foto).

I consumatori di droghe segnalati alle Prefetture sono oltre ottanta, tra cui molti giovani e tanti minorenni, provenienti da ogni parte d’Italia.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento