IL SINDACO DI LECCE SUGLI ASILI NIDO COMUNALI

| 19 Agosto 2015 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il sindaco della Città di Lecce Paolo Perrone, in merito alle procedure avviate dalla Regione riguardo i servizi per l’ infanzia, ha diffuso la seguente nota______

Un provvedimento illogico e incomprensibile. Questa la decisione con la quale nei giorni scorsi la Regione Puglia ha illustrato, discusso e condiviso i criteri per le modalità per riattivare la procedura di iscrizione al catalogo telematico dell’offerta di servizi per l’infanzia a decorrere dal 1° settembre 2015. Una procedura propedeutica all’approvazione dell’avviso per la presentazione delle domande di Buono servizio a cui fanno ricorso numerose famiglie e che verrà avviato a partire dal prossimo mese di ottobre.

“Si tratta di un provvedimento che appare illogico e incomprensibile e che rischia di provocare notevoli disagi alle strutture accreditate mettendo in difficoltà i genitori che potranno iscrivere i loro figli negli asili nido e negli altri centri autorizzati dalla Regione Puglia soltanto dal 1° ottobre e non, come avvenuto in passato, già dal mese di settembre. Una decisione, peraltro, che viene meno all’obiettivo prioritario dell’intervento, vale a dire il sostegno al ruolo educativo dei genitori e la promozione della conciliazione dei tempi di lavoro e di cura. A questo punto il rischio è che gli asili nido comunali possano essere costretti ad aprire nel mese di ottobre.

Chiedo all’assessore Negro di intervenire, in maniera urgente, nel ridefinire la tempistica prevista dal provvedimento adottato, anticipando i tempi di pubblicazione dell’avviso per la presentazione delle domande di Buono servizio da parte delle famiglie al 1° settembre non già da ottobre, tanto al fine di sostenere sia la domanda che l’offerta dei servizi a garanzia di accesso al sistema integrato dei servizi sociali.

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento