MARTINA FRANCA-LECCE/ PORTA STREGATA PER I SALENTINI E VIOTTI SHOW. VECSEI SALVA I SUOI AL NOVANTESIMO

| 26 Settembre 2015 | 0 Comments

di Laura Ricci_____

Allo Stadio “Tursi” di Martina Franca, dove i tifosi salentini hanno avuto il divieto di accedere, il Lecce scende campo alle 15.00 contro il Martina, portando a casa un punto conquistato al novantesimo minuto contro un avversario poco offensivo che riesce però a concretizzare nell’unica occasione da goal.

LE FORMAZIONI

MARTINA FRANCA: allenatore Incocciati; Viotti, Allegra, Rullo, Cristofari, Migliaccio, Sirignano, De Lucia, Viola, Cristea, Bogliacino, Franchini.

LECCE: allenatore Asta; Perucchini, Beduschi, Freddi, Camisa, Liviero, Papini, Lepore, De Feudis, Surraco, Carrozza, Diop.

ARBITRO Antonio Giua di Pisa, accompagnato dagli assistenti di gara Stefano Cordeschi e Domenico Campitelli.

LA CRONACA

Il Lecce parte subito forte con Diop che, pescato al 3′ da un lungo cross da centrocampo, controlla e subito tira, spedendo il pallone sopra la traversa avversaria.

Ancora Diop protagonista al 15′: l’attaccante giallorosso, tutto solo davanti al portiere, tenta il tiro ma trova la deviazione fondamentale della difesa del Martina Franca che evita il goal con il pallone che che sbatte contro il palo destro di Viotti.

Al 20′, su azione di calcio d’angolo il Lecce ci prova di testa ma trova la prodigiosa opposizione del portiere del Martina che salva i suoi; al momento del tentativo di tap-in da parte dei giocatori salentini, il pallone termina clamorosamente sulla traversa.

La porta biancazzura sembra stregata e la squadra di casa approfitta degli errori sotto porta del Lecce per ribaltare la situazione, trovando al 28′ l’inaspettata rete del vantaggio: Franchini sfrutta un cross dall’out di destra e insaccala sfera di testa, superando Freddi, sembrato poco deciso nell’area piccola da lui difesa.

Gli uomini di Asta cercano di rimediare e aumentano le sortite offensive mettendo alle strette il Martina Franca, senza però riuscire a trovare il colpo risolutivo: al 33′ Beduschi serve Carrozza proprio davanti al portiere Viotti, ma l’attaccante salentino, dopo lo stop di petto, perde l’attimo e non riesce a concludere in porta.

Termina il primo tempo con il Lecce “sotto” di una rete.

La seconda frazione di gioco riprende sulla falsa riga della prima: ennesima occasione da goal per il Lecce che ci riprova con Diop, servito perfettamente da Carrozza, pronto nella girata di testa ma ancora una volta fermato da Viotti che sventa con i pugni anche questo pericolo grazie agli ottimi riflessi nella breve distanza.

Al 58′ Liviero si divincola dalla difesa avversaria e lascia partire un buon tiro, nuovamente respinto in volo dal numero uno del Martina Franca.

Continua il “Viotti show”, questa volta protagonista di un intervento in tuffo su un tiro di Surraco che ci prova con un colpo di testa in corsa.

Niente da fare per il Lecce che al 71′ vede complicarsi ulteriormente il cammino a causa del secondo cartellino giallo ai danni di Papini, punito per simulazione nell’area di rigore del Martina e di conseguenza espulso.

I salentini in dieci e in svantaggio non perdono le speranze: al minuto ottantotto Surraco fa tremare la difesa avversaria con un destro su punizione che attraversa tutta la linea di porta ma non entra in rete.

Bisogna aspettare il 90′ per vedere il Lecce riuscire a trafiggere il portiere biancazzurro: Vecsei, entrato al posto di Beduschi nel corso del secondo tempo, sfila il pallone a un difensore del Martina e segna la tanto sospirata rete del pareggio

IL GIUDIZIO

Potrebbe risultare banale la frase “è questione di sfortuna”, ma di fronte a un match come quello di oggi non c’è frase più adatta. Una marea di occasioni, susseguitesi una dopo l’altra, tutte in favore del Lecce, hanno fruttato una sola rete ai salentini che ci hanno provato in tutti modi.

Diop, insieme a Surraco e compagni, si è visto sbarrare la porta da un prodigioso Viotti, assoluto migliore in campo.

Per agguantare in extremis il pareggio è stato necessario affidarsi a Vecsei, fino ad ora poco impiegato da Asta ma lucido al momento giusto.

Una gara che poteva terminare con un sostanzioso vantaggio per i giallorossi ha concesso agli ospiti un solo punto, conquistato per di più all’ultimo minuto.

DA RICORDARE

Curiosi i fatti verificatisi in tribuna al momento della rete del Lecce, quando, in uno stadio oggi completamente riservato al pubblico di Martina Franca, si è sentita l’esultanza di qualche spettatore evidentemente tifoso dei giallorossi.

DA DIMENTICARE

È tempo di iniziare a escogitare un modo per scacciare via la sfortuna sotto porta; non è ammissibile non riuscire a concretizzare un numero così elevato di chiare occasioni da rete.

Category: Sport

Lascia un commento