INSEGUITO DALLA COMMESSA, ARRESTATO PER TENTATA RAPINA IMPROPRIA

| 3 ottobre 2015 | 0 Comments

Nel pomeriggio di ieri i militari della Stazione Carabinieri di Tricase hanno tratto in arresto DE SANTIS DONATELLO, miggianese classe 73, conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentata rapina impropria. I fatti sono accaduti all’ora di pranzo di ieri quando l’uomo è entrato in un noto negozio di abbigliamento del centro tricasino e ha chiesto alla commessa, sorella del titolare, di provare due giubbotti nel camerino. L’uomo però invece di uscire con entrambi i giubbotti in mano dalla sala prova ne usciva con un solo, ma soprattutto appariva più “in carne”. La commessa già insospettita dell’insolita richiesta di provare i giubbotti nel camerino e non davanti allo specchio, si avvicinava al giovane miggianese e subito si accorgeva che uno dei due indumenti indossati erano tutt’ora addosso sotto la giacca scura di proprietà del “cliente”. Immediatamente la donna cercava di fermare il “furbastro” che però si lanciava fuori dal negozio; dietro di lui la commessa che dopo pochi metri riusciva a pararsi di fronte al malvivente che però la spintonava con forza per guadagnare nuovamente la fuga. Lì nei pressi però vi era una pattuglia della Stazione Carabinieri di Tricase che notata la scena immediatamente bloccava il DE SANTIS con ancora indosso il capo d’abbigliamento rubato. L’uomo, che già nelle scorse settimane era stato deferito per reati contro il patrimonio, è stato tratto in arresto e tradotto presso il proprio domicilio agli arresti come disposto dal sost. Proc. Massimiliano CARDUCCI. Alla coraggiosa commessa le è stato restituito il mal tolto che seppur di valore non esorbitante (circa 70€) ricorderà questo giorno come uno dei più emozionanti della sua vita.

Category: Cronaca

Lascia un commento