“La più bella città d’Italia non era Roma né Napoli, né Firenze, ma Lecce”.

| 4 ottobre 2015 | 3 Comments

In margine alle dichiarazioni dell’on. Antonio Rotundo e dell’assessore Alessandro Delli Noci apparse oggi sulla stampa, il presidente del Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento”, Wojtek Pankiewicz, ha dichiarato : “Registriamo con soddisfazione gli annunci dell’on. Rotundo e dell’assessore Delli Noci. Ricordiamo che noi di “Valori e Rinnovamento”, che nell’ambito  del nostro progetto “Salento Ideale” sosteniamo l’Economia della Bellezza, già il 9 settembre 2014, nel corso di una conferenza stampa (nella foto) con testimonial d’eccezione dell’iniziativa, Edoardo Winspeare, rivolgemmo un appello alla Provincia, al Comune di Lecce e agli altri comuni salentini affinchè fosse formalizzata  la richiesta di iscrizione nella World Heritage List di Lecce e del Salento quale sito misto, cioè culturale e naturale .  Non solo, quindi, il Barocco leccese. Ricordiamo pure che nel corso della conferenza stampa, il filosofo Giovanni Invitto, da noi invitato a parlare della “Bellezza nella storia”, raccontò, esibendo il documento, che un vescovo-filosofo irlandese del ‘700, George Berkeley, fece un giro in Italia e arrivò fino in Puglia. Al termine del suo viaggio scrisse una lettera ad un amico scozzese e gli disse che “la più bella città d’Italia non era Roma né Napoli, né Firenze, ma Lecce”.

Dopo la conferenza stampa – ha proseguito Pankiewicz – abbiamo continuato a sensibilizzare e a contattare di persona i rappresentanti delle istituzioni salentine ricevendone sempre, a voce o per iscritto, risposte ampiamente positive. Di recente, abbiamo stabilito un contatto con la consigliera delegata alla Cultura della Provincia, Simona Manca, concordando, per partire col piede giusto, un incontro preparatorio con tutti i sindaci della Provincia di Lecce, che si svolgerà nei prossimi giorni.

“Valori e Rinnovamento” – ha concluso Pankiewicz – collaborerà fattivamente con le istituzioni per portare avanti la complessa istanza e per questo ha già in preparazione diverse documentazioni, sussidi e supporti da allegare ad essa, che dimostrano la straordinarietà e l’unicità delle nostre bellezze artistiche e naturali.

Inoltre, a partire dal 23 di questo mese di ottobre, organizzeremo un grande evento culturale ogni mese nel corso del quale grandi esponenti del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo lanceranno appelli perchè Lecce e il Salento diventino Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

 

Category: Cultura

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. luigi montinaro ha detto:

    AI SIG. POLITICI CON SCARSA MEMORIA CHE OGGI SI SENTONO PROTAGONISTI DELL’EVENTO ” LECCE – TURISMO !!! CHI HA SUDATO DAVVERO LE FAMOSE ” 7 CAMICE, E’ STATA LA SENATRICE M.R. MANIERI PER L’INCREMENTO ESPONENZIALE DEL TURISMO A LECCE ! LE SUE BATTAGLIE LE CONDUCEVA SOPRATUTTO NEI ” BIT ” E, DOPO ANNI DI IMPEGNIO SERIO, SIAMO ALLA LECCE DI OGGI (AMATA E CONSCIUTA QUASI IN TUTTO IL MONDO) ! IL MIO + GRANDE RINGRAZIAMENTO ALLA SENATRICE, PERSONA DI ALTO SPESSORE DI ONESTA’ E POLITICA ! NON DIMENTICATE POI, L’ASSESSORE SERGIO VENTURA IL QUALE, SCATENANDO LO SCONCERTO E IL MALCONTENTO DI TUTTI I COMMERCIANTI, INSTITUI L’ISOLA PEDONALE SUL CORSO E SU VIA TRINCHESE. TEMPO FA, QUALCUNO VOLEVA RIAPRIRE AL TRAFFICO X LE AUTO, HA RISCHIATO IL LINCIAGGIO !!! GRAZIE A CHI MI LEGGERA’ !

  2. luigi montinaro ha detto:

    N.B. CORREGGO LA PAROLA IMPEGNIO ERRATA ! VOLEVO DIRE IMPEGNO ! GRAZIE !

  3. Carletto ha detto:

    Luigi Montinaro sei un mito…!

Lascia un commento