GLI TROVANO IN CASA PROIETTILI E CARICATORE, FINISCE IN CARCERE GIOVANE DI SAN PANCRAZIO SALENTINO

| 8 ottobre 2015 | 0 Comments

(t.l.)______Detenzione di armi e munizioni da guerra. Questa la pesante accusa che ha portato nel carcere di Brindisi un giovane di San Pancrazio Salentino, Pancrazio Gravili (nella foto), 33 anni, arrestato questa mattina. L’ operazione è stata condotta dai Carabinieri.

Le indagini erano partite giorni fa, mentre i militari indagavano su alcuni individui sospetti segnalati nei supermercati della zona. Visionando i filmati delle telecamere di sorveglianza, è stato possibile risalire all’ identità del Gravili e di un suo amico, entrambi già noti alle forze dell’ ordine. E’ scattata così una perquisizione domiciliare, nel sospetto che i due stessero progettando una rapina.

Mentre a casa dell’ amico non è stato trovato niente, nell’ abitazione del Gravili sono stati trovati: un caricatore bifilare predisposto per contenere quindici colpi, relativo ad una pistola in uso alle forze dell’ordine, e quindi ad un’arma da guerra; una cartuccia (sempre da guerra) calibro 7,62 nato; 4 bossoli di cartucce nato 7,62 (nella foto).

Inevitabile l’ arresto, disposto dal gip Raffaele Casto della procura della Repubblica di Brindisi. Le indagini continuano per risalire alla pistola vera e propria non trovata, e alla sua provenienza.

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento