AGLI ARRESTI DOMICILIARI IN COMUNITA’

| 24 ottobre 2015 | 0 Comments

(g.m.)______Un anno fa, a Trento, dove si era trasferito, aveva dato in escandescenza, bloccando l’ entrata di una chiesa e ferendo a calci un’ anziana signora.  Ieri Lucio Gnai (nella foto), 44 anni, di Palmariggi, si è visto notificare l’ ordina di espiazione della pena, diventata definitiva, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. E’ stato accompagnato presso la struttura socio sanitaria “Sol Levante” di Specchia, dove resterà agli arresti domiciliari per l’intera durata della pena inflittagli di 4 mesi e 28 giorni.

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento