NON RIPARTE IL TRENO ECONOMICO DELL’ OMFESA, I LAVORATORI INCAZZATI SFILANO PER LE VIE DEL CENTRO

| 28 ottobre 2015 | 0 Comments

(Rdl)______I lavoratori dell’ azienda metalmeccanica Omfesa di Trepuzzi hanno inscenato questa mattina una manifestazione di protesta spontanea, prima sfilando per le vie del centro (nella foto), e poi componendo un presidio davanti la Prefettura.

E’ stato garantito loro l’ apertura di una trattativa sindacale.

In un comunicato diramato in mattinata, Fiom Cgil Fim Cisl e Uilm Uil Lecce ricordano la situazione.

Ci sono fermi e senza alcuna prospettiva circa cento lavoratori qualificati e con tutte le carte in regola per svolgere attività di riparazione e costruzione di carri merci e passeggeri per conto di Trenitalia. 35 lavoratori dell’Omfesa infatti, vivono senza alcun mezzo di sostentamento, da febbraio 2015, altri 45 esauriranno il periodo di mobilità a febbraio 2016, altri lavoratori inoltre sono stati reintegrati al loro posto di lavoro per sentenza del giudice ma, di fatto, non hanno mai lavorato.

Una situazione che non può più essere tollerata È evidente che, in un settore come quello ferroviario che potrebbe essere volano per l’economia del territorio, quello che manca è la volontà politica. Occorre re industrializzare il sito produttivo di Trepuzzi, che ha la manodopera qualificata e su cui Trenitalia può investire”.

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento