LECCE / FINALMENTE IL SECONDO POSTO. CONTRO L’AKRAGAS SI SBLOCCA CURIALE E TORNANO A SEGNO MOSCARDELLI E DIOP

| 30 novembre 2015 | 0 Comments

di Laura Ricci____

Era il Lecce che tutti volevano vedere: propositivo, equilibrato, ma sempre pericoloso e, aspetto da non sottovalutare, pronto a cogliere al balzo le occasioni d’oro che presenta la classifica.

Quella di ieri ottenuta contro l’Akragas è infatti una vittoria che vale il secondo posto per i salentini che con ventidue punti si posizionano sul secondo gradino, superando Benevento, Cosenza e Messina, in attesa dell’incontro di questa sera tra Foggia (adesso a diciannove punti) e la capolista Casertana a quota ventisette.

Finalmente il Lecce fa quel passo in avanti che si aspettava da tanto tempo, che consiste non nella vittoria, quanto nell’essere riusciti a non crollare al momento più importante.

Tanti i segnali positivi emersi dall’incontro di Agrigento: il successo infatti ha assunto una consistenza importante visto il risultato finale di uno a tre; interrotta dunque la tendenza della vittoria per un a zero, a cui è seguita la prestazione di ieri che ha visto a segno tre giocatori diversi;forse i problemi sotto porta iniziano ad affievolirsi.

Moscardelli è tornato a segnare come faceva un tempo, sempre in agguato nell’area avversaria ed efficace nell’azione della rete che porta la sua firma; è importante per lui che sia successo visto il nervosismo dimostrato negli scorsi match a causa della mancanza del goal.

Anche per Curiale si apre una nuova era: fondamentale, anzi, di vitale importanza la rete messa a segno ieri dopo il lungo digiuno sotto porta con la maglia giallorossa; la diffidenza del pubblico salentino nei suoi riguardi si era fatta sentire in questo periodo.

Il compito di una prima punta è quello di far salire la squadra, essere un punto di riferimento e, sopratutto, segnare.

Riuscire a farlo per uno che come lui ha il goal nel sangue rappresenta il punto di partenza per questa stagione, e tornerà fondamentale alla causa del Lecce che ha bisogno di attaccanti importanti.

 

Category: Sport

Lascia un commento