banner ad

NON SI FERMANO ALL’ ALT DELLA POLIZIA E INIZIANO UNA PERICOLOSA FUGA NEL TRAFFICO DEL TARDO POMERIGGIO, DENUNCIATI TRE UOMINI DI LECCE

| 1 dicembre 2015 | 0 Comments

(g.m.)______Scene dal film, nel tardo pomeriggio di ieri, ma di quelli che non vorremmo vedere, almeno nelle nostre città, con inseguimento a tutta velocità, una serie di spericolate infrazioni e pure danneggiamenti compresi.

Tutto è cominciato in via Della Repubblica, quando gli agenti di una Volante hanno notato, ferma, una Mini cooper con a bordo due “vecchie conoscenze”, ai quali, poco dopo, si sono aggiunti altri tre, dopodiché l’ autovettura è ripartita, in direzione viale Taranto.

Quando i poliziotti hanno azionato la sirena per raggiungere la Mini, fermarla e procedere ad un controllo degli occupanti, l’ autista ha incominciato la sua folla corsa, vanamente inseguito dalla Volante, lungo via Della Repubblica, via Guido Dorso, via Enzo Estrafallaces, viale Taranto, via Bernardino Bonifacio, via Alberto Dalla Chiesa, via Errico De Nicola, via Cavalieri Ordine di Vittorio Veneto, via Salvemini, via Luigi Papacoda, e via monte Busi, dove finalmente l’ inseguimento finiva, perché la Mini è stata chiusa anche davanti, da un’ alto mezzo della Polizia nel frattempo sopraggiunto.

Finiva male, con la Mini che andava a urtare la volante che la tallonava, nel tentativo di guadagnare un’ improbabile via di ulteriore fuga.

Così, oltre a tutto il resto (solamente di infrazioni al codice della strada, ce n’è che la metà basta e avanza per u salasso di contravvenzioni) e alla resistenza a pubblico ufficiale, si è aggiunto pure il danneggiamento di auto di servizio, a carico dei tre trovati a bordo e denunciati a piede libero.

Si tratta di S.T. 50 anni, M.N. 51 e O.P. 57 anni, tutti di Lecce.

Il primo, aveva in tasca 4500 euro in contanti, su cui non ha saputo dare nessun rendiconto.

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad