LA PROPOSTA DI leccecronaca.it / PROVIAMOLO VIVENTE…

| 31 dicembre 2015 | 0 Comments

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di Emanuele Ricercato______

Il ventiquattro dicembre, come ormai consuetudine da diversi anni, è stato inaugurato il presepe dentro l’ anfiteatro. Un opera che ha visto molti volontari darsi da fare per la realizzazione.

Devo dire che questo anno il Natale in piazza S. Oronzo si avverte di più rispetto al passato proprio per gli addobbi azzeccati che trasmettono quel senso di calore e di accoglienza che si percepisce quando si entra nelle case riscaldate dal caminetto.

Proprio pensando a questo mi è balenata un idea per certi versi intrigante… E se anche Lecce avesse il suo presepe vivente?

Ormai quasi tutti i paesi della provincia ne hanno realizzato uno vivente. Basta a citarne qualcuno per rendere l’idea. C’è quello a Frigole, a Trepuzzi, a S.Cesario e i più famosi a Tricase, Caprarica e Sanarica. A Lecce potrebbe essere un idea nuova da sostituire al classico presepe.

Inizialmente avevo pensato di collocarlo nell’ anfiteatro stesso perché di sicuro impatto scenico,  sia per i cittadini che per i turisti. Gli ‘attori’ avrebbero turnato in modo da non lasciare mai sguarnito il presepe. Poi a pensarci bene mi sono accorto che le dimensioni dell’ anfiteatro non sono sufficienti alla realizzazione della natività. Presepi importanti nel Salento sono realizzati o su delle colline o in delle cave comunque spaziose. Invece quello di Caprarica (nella foto) si sviluppa in un percorso fatto a più piani.

Ed qui che un’altra idea ha fatto accendere la lampadina. E se il presepe vivente fosse realizzato nel parco di Belloluogo? È il luogo ideale e di dimensioni giuste per la nascita di questo evento. C’è lo spazio per allestire un intero villaggio di contadini e la grotta con il bue e l’asinello. Il parco almeno un quel periodo sarebbe valorizzato a dovere, e magari anno dopo anno il presepe potrebbe acquistare sempre più importanza tanto da rientrare nella lista dei più caratteristici del Salento.

Ho lanciato l’ idea, che spero potremo sviluppare insieme nel prossimo anno. A proposito, auguri di un buon 2016 per tutti. Ci vediamo l’ anno prossimo…

 

Category: Cronaca

Lascia un commento