HAND BIKE / UTOPIA SPORT SOTTO I RIFLETTORI: LA FCI INCORONA GRAZIA TURCO “DONNA DELL’ ANNO 2015”

| 16 febbraio 2016 | 0 Comments

di Laura Ricci_____

Giornata di festeggiamenti per Utopia SportGrazia Turco quella di sabato scorso. Presso l’auditorium della città di San Ferdinando di Puglia, sono state premiate le società ciclistiche nelle categorie “veterani”, “amatoriali”,” giovani” ed “esordienti” in una sala gremita da un pubblico accorso da ogni parte della Puglia.

Sono intervenuti Pasquale De Palma (presidente della Federciclismo Puglia), Camillo Ciancetta (consigliere della Federazione Ciclistica Italiana), Lucia Trevisan (componente della commissione nazionale FCI paraciclismo), Emanuele Bombini (ex professionista e testimonial della festa regionale), Michele Lamacchia (sindaco di San Ferdinando di Puglia), Salvatore Russo (assessore allo sport di San Ferdinando di Puglia) e Giuseppe Pinto (presidente regionale comitato paralimpico Puglia).

Lustro speciale e ammirazione sono stati rivolti a Luca Mazzone e Leonardo Melle, campioni di vita e di sport nel settore paralimpico.

Nominata “donna dell’anno 2015“, ad Anna Grazia Turco è stata riconosciuta la sua semplicità d’ animo, professionalità e costanza nel combattere ogni giorno difficoltà e pregiudizi.

Il momento per lei più atteso ed emozionante è arrivato al momento dell’elenco del curriculum del 2015:

“LA DUE GIORNI DEL MARE” 11/04/2015, MASSA (MS), argento;

“GARA NAZIONALE HAND-BIKE” 19/04/2015, PADOVA, medaglia oro;

“CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO PARALIMPICO”, STRADA, argento;

27/06/2015 Levico Terme – Pergine Valsugana (TN), argento;

INTERNATIONAL PARALYMPIC VALLE OLONA, 2015 01/06/2015, Olgiate Olona, medaglia d’oro.

Di fronte alla standing ovation della platea, in piedi per applaudire l’atleta salentina,da parte di Grazia Turco non poteva mancare un pensiero speciale: “Dedico l’ intera serata e i riconoscimenti ricevuti alla mia famiglia e ai tanti ciclisti che prematuramente e per drammatici incidenti hanno lasciato questo mondo, pur rispettando le regole e svolgendo un’ attività che amavano.

Un grazie speciale è rivolto alla mia amica e collega di hand bike Roberta Amedeo e anche ai nostri sostenitori Betitaly e Comedil per ciò che fanno nell’ambito sportivo e, in particolare, in quello paralimpico”.

Category: Sport

Lascia un commento