VIOLENZA A NARDO’ ALLA FESTA PATRONALE

| 21 Febbraio 2016 | 0 Comments

(g.m.)______Sabato sera da balordi e festeggiamenti di San Gregorio da dimenticare per alcuni giovani di Nardò, coinvolti in una serie di episodi di violenza a catena. Il bilancio è di un ferito, due denunciati e un’ auto danneggiata.

Era scoppiata una lite fra alcuni dei presenti per le strade del paese in festa, e nessuno ci aveva fatto caso più di tanto. Sembrava finita lì, con qualche spintone e qualche parola di troppo. Invece il peggio doveva ancora venire.

Infatti, a uno dei litiganti, un giovane di 32 anni, di Nardò, appunto, arrivava poco dopo la telefonata del padre, che lo informava di un petardo fatto scoppiare sotto la sua macchina, parcheggiata vicino casa.

Al giovane è bastato fare due più due, per capire chi fossero gli autori della bravata. Così si è messo alla ricerca dei coetanei con i quali aveva litigato, fino a trovarli. Ma non è stata una buona idea, dal momento che questa seconda volta dalle parole si è passati ai fatti, e nel parapiglia ha avuto la peggio: preso a bastonate, accoltellato, è finito in ospedale, prima in quello neretino, e poi a Gallipoli, dove è stato curato per le ferite, e giudicato guaribile con una prognosi di due settimane.

Intanto, gli agenti di polizia hanno rintracciato i conoscenti – feritori: un ragazzo di Nardò di 25 anni è stato denunciato per lesioni aggravate, una ragazza di 22 di Galatina, per favoreggiamento prsonale.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento