RIVOLTA AL CIE DI RESTINCO, POLIZIA E CARABINIERI BLOCCANO UN TENTATIVO DI FUGA

| 26 febbraio 2016 | 0 Comments

(g.m.)______Ancora una volta il Centro di identificazione ed espulsione, in gergo CIE, per migranti di Restinco, alle porte di Brindisi (nella foto), più volte in passato preso di mira da manifestazioni di oppositori che ne reclamano la chiusura, è teatro di tensione.

Questa volta la violenza è partita dall’ interno. C’è stato, infatti, un tentativo di rivolta da parte degli ospiti, o prigionieri che dir si voglia, represso dall’ intervento delle forze dell’ ordine.

Due extracomunitari, Hasan Hamid, 27 anni, e Hassan Abu Elila  Badr, 26 anni, cittadini egiziani, senza fissa dimora e in attesa di espulsione, sono stati arrestati, e si trovano ora nel carcere di Brindisi.

La rivolta era cominciato quando era stata scardinata una porta in acciaio, per preparare un tentativo di fuga, bloccato dal pronto intervento dei carabinieri XI Battaglione “Puglia” di Bari e dei poliziotti della Questura di Brindisi

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento