DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 27 febbraio 2016 | 0 Comments

ITALIA______

Gli informatori erano locali, di Jesi: individuavano le agenzie da colpire e raccoglievano tutte le informazioni necessarie. Ma i veri e propri autori erano siciliani, e facevano i pendolari Catania-Ancona. Pendolari della rapina.

Sono loro gli autori di almeno due colpi, risalenti a due anni fa, in sedi della Banca Popolare di Ancona e della Banca delle Marche, entrambe di Marina di Montemarciano, secondo l’ accusa della Polizia che, al termine di lunghe e difficili indagini, li ha individuati e arrestati.
MONDO______

L’ Iraq senza pace. Come l’ Afghanistan, come la Libia, come ovunque siano interventi gli esportatori di democrazia, al servizio degli interessi statunitensi. Dopo anni e anni, l’ Iraq è sconvolto dalle lotte sanguinose fra le diverse tribù e le diverse fazioni, in particolare la minoranza scita è sotto attacco continuo degli estremisti sunniti. L’ ultimo di una lunghissima serie di episodi del genere, è avvenuto a Shula, dove, in un santuario, due attentatori suicidi con cinture esplosive hanno provocato la morte di una decina di persone e il ferimento di un’ altra dozzina.

***

Bollettino quotidiano dagli Stati Uniti folli e violenti, devastati dall’ uso inconsulto elle armi in libera circolazione. Il massacro del giorno è avvenuto nello stato del Kansas, a Hesston, dove il solito lucido pazzo, nella fattispecie un impiegato descritto da tutti come perbene e tranquillo, ha cominciato a sparare a caso, prima in strada, e poi in una fabbrica, uccidendo tre persone e ferendone quattordici, di cui cinque in modo grave, prima di essere a sua volta colpito a morte dalla polizia.
Cedric Ford, così si chiamava l’ autore della strage quotidiana, aveva 38 anni: come foto del suo profilo Facebook aveva scelto una in cui imbracciava un fucile.

 

 

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento