DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 1 marzo 2016 | 0 Comments

ITALIA______

Campania, Calabria, Emilia, Piemonte e Liguria. Nubifragi, neve e vento tempestoso. Il maltempo non lascia scampo a una fetta corposa del Paese: sei sono le vittime negli ultimi due giorni. Secondo i meteorologi la situazione migliorerà nettamente nella giornata di oggi, ma le nubi grigie sono ancora dietro l’angolo: giovedì è previsto un peggioramento in buona parte della penisola. Scatta l’allerta in Liguria, Emilia, Piemonte, Campania, e Calabria. Intanto la stima della Coldiretti sui danni di “Golia” (così è stato ribattezzato il mix di pioggia e vento degli ultimi giorni) è come al solito inesorabile, arrivando a contare milioni di euro da spartire tra campagne allagate, alberi sradicati e serre disastrate. La psicosi nelle Cinque Terre di alluvioni e smottamenti è forte, bruciano ogni giorno i caduti della “dolcenera” di un anno e mezzo fa.

MONDO______

Los Angeles. Sventola il tricolore sull’universo artistico statunitense: Ennio Morricone vince l’Oscar come miglior colonna sonora nel western contemporaneo di Quentin Tarantino “The hateful eight”. Liberazione per Leonardo di Caprio, dopo anni di cocenti delusioni e interpretazioni più luccicanti, arriva finalmente il premio come miglior attore in “The Reverant”, action movie di Alejandro Gonzalez. Miglior pellicola a “Il caso spotlight” di Tom McCarthy, verace inchiesta giornalistica sull’omertà del clero americano nei confronti di terribili casi di pedofilia.

 

MONDO______

Mogadiscio. Almeno trenta persone, in gran parte civili, sono morte a causa di due esplosioni avvenute a Baidoa, circa 250 chilometri a nord-ovest della capitale Somala Mogadiscio. Più di sessanta lottano tra la vita e la morte negli ospedali della città. La gran parte delle vittime sono donne, uomini e bambini innocenti. Gli attentatori si sono serviti di un’autobomba fatta brillare davanti a un ristorante. In un secondo momento un kamikaze si è fatto esplodere all’interno di un edificio pubblico. Non c’è stata una rivendicazione, almeno per ora, ma tutto lascia presagire che si sia trattato dell’ennesima azione estremista del gruppo islamico di al Shabaab, cellula radicale legata all’Isis.

 

Category: Costume e società

Lascia un commento