banner ad

I PERICOLI PER LA SALUTE DELLA DISCARICA DI CAVALLINO

| 8 marzo 2016 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato della senatrice del M5S Daniela Donno______

La situazione ambientale a Cavallino e dintorni rischia di esplodere. Sono davvero troppi tre impianti attivi in una piccola città di 12mila abitanti, che si trovano costretti a respirare le emissioni di discariche e impianti di trattamento rifiuti costruiti a due passi dalle abitazioni e dalle scuole. Con il rischio più volte sollevato da Arpa, Asl, e CSA (Centro Salute Ambiente Provincia di Lecce) che il percolato contamini la falda acquifera profonda.

Ho presentato un’interrogazione ai Ministri dell’Ambiente e della Salute chiedendo un monitoraggio urgente dell’aria, atmosfera, acqua e suolo del territorio circostante il Comune di Cavallino, oltre ad un’immediata bonifica dell’area.

Una delle prime emergenze ambientali di cui mi sono occupata è stata la discarica di Cavallino, dove gli interventi sono ormai improcrastinabili. L’aumento dei tumori alla vescica, così come evidenziato dagli ultimi registri della Asl di Lecce, sono il segnale, secondo Asl, Arpa e Lilt, di un crescente inquinamento ambientale. La stessa Arpa nel “Report ambiente e salute in provincia di Lecce” ha evidenziato la “netta […] preponderanza della contaminazione associata alla presenza di discariche”, mentre Asl ha raccomandato un monitoraggio per la rilevazione dei pesticidi in falda (glifosate) e del PCBs, diossina tossica derivante dal percolato. E’ questa la conseguenza di una gestione emergenziale dei rifiuti, fatta fino ad oggi senza un’adeguata pianificazione nazionale e regionale. E’ la solita storia all’italiana di una “emergenza istituzionalizzata”, che consente a pochi di guadagnarci sulla pelle e dalle tasche dei cittadini.

E’ necessario ed urgente porre fine definitivamente e senza indugi, alla sistematica violazione delle vigenti norme in materia ambientale, di trattamento dei rifiuti e di tutela del territorio. Per questo, occorre un tempestivo provvedimento che realizzi in maniera efficace un quadro di pianificazione della gestione dei rifiuti. La tutela della salute dei cittadini viene prima di qualsiasi profitto economico.

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento

banner ad
banner ad