banner ad

POLEMICHE / L’ ARCHITETTO AUTORE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA DI CARMELO BENE INCALZA CARLA FRACCI IN VISITA NEL SALENTO

| 8 marzo 2016 | 0 Comments

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di Luca Fiocca______

Preg.ma Sig.ra Carla Fracci,

Lei che rappresenta un Monumento nazionale, nel 2012 volendo vedere imbalsamata la dimora storica di Carmelo Bene, al fine di farla divenire un contenitore culturale di non precisata specie, ebbe a dire la Sua in merito al progetto di recupero, come riportato ampiamente sulla stampa nazionale: «No alla trasformazione della casa di Carmelo Bene in albergo. Apriamola piuttosto ad una Fondazione affinché il ricordo del geniale artista sia sempre vivido. Una Fondazione che sia soprattutto un luogo di incontro e scambio tra la gente e gli intellettuali».

A suo tempo replicai scrivendo di essere dispiaciuto che queste considerazioni arrivassero proprio da coloro che avrebbero dovuto essere i portavoce di un grande rinnovamento, di una rinascita culturale ed economica.

I soliti perbenisti, finti moralisti, idealizzano falsamente la cultura, cercando di farla apparire come qualcosa di ultraterreno, da non sporcare col business del vile denaro. Mi piacerebbe sapere questi signori  da dove ricavano le sostanze per campare o se vivono di aria e .. cultura! Carla Fracci farebbe bene, a mio modesto avviso, a ricalzare le scarpette da punta al fine di allietarci con un pas de deux. Lei si schiera contro il progetto augurandosi che l’abitazione diventi un contenitore culturale od una fondazione, dimenticando che esiste già da tempo la Scuola dei Teatri presso lo storico villino Corsini di villa Pamphilj a Roma, diretto da Piergiorgio Giacchè illustre conoscitore dell’opera beniana, creata al fine di divulgare il pensiero e le opere di Carmelo Bene.

Oggi, a distanza di quattro anni, e trovandosi qui nella terra che fu del grande Maestro, non sente in cuor suo di dover dichiarare qualcosa alla luce delle giustificazioni addotte dalla nuova proprietà?! E come sempre puntualmente trascritte dai giornalisti: ‘abbiamo deciso di non seguire completamente il progetto… Siamo stati accusati di voler speculare sulla memoria del Maestro’…

Non crede invece, Preg.ma Sig.ra Fracci, che siano altri coloro i quali hanno portato avanti uno strozzinaggio mediatico???

Calorosi saluti.

Luca Fiocca

Category: Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad