LE ‘LUCCIOLE’, LE LANTERNE E I CARTELLI

| 11 marzo 2016 | 0 Comments

Dal Meetup ‘Salentini uniti con Beppe Grillo’  del M5S di Lecce riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato______

Il meretricio, è un’attività che viene svolta dalla notte dei tempi, difficile da debellare, difficile da nascondere, ma soprattutto che a tutt’oggiAggiungi un appuntamento per oggi non è più esclusiva della notte, dei quartieri più disagiati, ed è ormai usufruita da diverse classi sociali e financo da insospettabili.

E Lecce non è da meno, sia per la domanda che per l’offerta “professionale” da parte di operatrici e operatori del sesso (includiamo per parità di generi anche altri tipologie di identità sessuali), ma soprattutto il capoluogo salentino non è da meno nella spietata lotta alla prostituzione assunta in pectore dall’attuale amministrazione comunale.

Ma … c’è un ma! L’amministrazione comunale ha di recente fatto installare con Ordinanza del Sindaco n.255/16 dei cartelli “dissuasori” per l’attivita’ di prostituzione che si svolge nelle ore serali in alcune vie cittadine. In particolare nei pressi della sala riunioni e incontri del Meetup Salentini Uniti con Beppe Grillo in via Flascassovitti, ne sono stati installati due a pochissima distanza uno dall’altro.

Gli attivisti, alquanto basiti e meravigliati, non si erano mai accorti della frenetica e conturbante attivita’ serale segnalata dalla nuova cartellonistica stradale. In verita’ nelle immediate vicinanze vi e’ il piccolo “parco Corvaglia” sprovvisto però di lanterne che lo possano illuminare adeguatamente rendendolo dunque fruibile anche dopo il tramonto.

Ci si chiede se l’amministrazione non abbia scambiato le poche lanterne per “lucciole” ma soprattutto se sia solo questione di cartellonistica o di illuminazione la lotta alla prostituzione che l’amministrazione comunale di Lecce vuole attivare

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento