I NOSTRI AMICI ANIMALI / LE STORIE DI FEDERICA

| 16 marzo 2016 | 0 Comments

Due recenti provvedimenti di amministrazioni pubbliche della nostra regione da segnalare.

Chi adotterà un amico ‘a quattro zampe’ dal canile comunale pagherà meno tasse: un “provvedimento di grande civiltà” lo definisce il Comune di Bisceglie, la cui giunta municipale ha approvato il disciplinare per la concessione di incentivi, in pratica una serie di sgravi tributari sulle tasse comunali (Tari) alle famiglie che adottano un cane. L’iniziativa ha il duplice scopo di arginare la piaga del randagismo e tutelare gli amici a quattro zampe, e si aggiunge ai contributi per le sterilizzazioni dei cani in possesso di un padrone già stanziati dall’amministrazione comunale.

Nel dettaglio la riduzione della Tari sarà pari al 70% del dovuto (con un massimo di 500 euro) per l’adozione di un cane custodito da almeno tre anni. È prevista la riduzione della Tari pari al 50% (con un massimo di 500 euro) se il cane è in custodia da almeno 180 giorni fino ad un massimo di tre anni; non sono previste agevolazioni per chi adotta un cucciolo (età inferiore ad un anno).

Invece l’ Amministrazione Comunale di Ceglie ha avviato una campagna finalizzata alla microchippatura gratuita per gli amici a quattro zampe di proprietà di cittadini residenti nel Comune.

 

 

 

I cittadini, per ottenere tale beneficio potranno prenotare l’intervento questa mattina, dalle 10 alle 12.30 in piazza Plebiscito, in concomitanza della manifestazione organizzata dalla Lav, o successivamente presso gli Uffici Comunali. L’applicazione dei microchip, verrà effettuata la mattina del mercoledì, presso gli uffici Asl in via Don Guanella, per un massimo di 10 interventi alla volta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento