LE CONTESTATE ELEZIONI ALLA CAMERA DI COMMERCIO

| 19 marzo 2016 | 1 Comment

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Da Lecce, Roberta Mazzotta (nella foto) ci scrive______

Il TAR di Lecce ha pubblicato la Sentenza con cui rigetta il mio ricorso sulle elezioni della Giunta della Camera di Commercio di Lecce, con essa il TAR afferma che il Consigliere il quale ha vinto le elezioni non ha diritto ad essere proclamato eletto, e che in sostanza si possa rivotare per quante volte egli risulti eletto e fintanto che non cambi l’esito della votazione.

Tale decisione non rappresenta per me una sconfitta – già il Consiglio di Stato ha motivatamente ribaltato l’analoga ordinanza cautelare del TAR e sono certa che da quel Giudice otterrò definitivamente giustizia – essa rappresenta invece una sconfitta per la democrazia, nel momento in cui afferma che il componente della Giunta eletto non ha diritto ad essere eletto, proprio quando quel componente di Giunta non è stato proclamato perchè, unico, ha dato è dà battaglia per il buon governo della Camera di Commercio.

Io non sono addentro alle cose di legge, quindi non possiedo gli strumenti per sindacare la bontà giuridica di questa decisione, debbo fidarmi del mio avvocato il quale mi dice che il ragionamento seguito dal TAR è mooolto opinabile; e però non posso che confermare quanto dichiarato quando lo stesso Giudice amministrativo mi diede ragione: qualunque vittoria non potrà mai cancellare l’amarezza e l’indignazione per aver visto offesa la democrazia e la dignità soprattutto se questo avviene all’interno di un tavolo di rappresentanza del mondo delle associazioni datoriali che dovrebbe impegnarsi per fornire soluzioni concrete alle economia di un territorio.

Proprio per difendere i principi di democrazia, dignità, e trasparenza faccio appello a tutti i coloro i quali si riconoscono in questa mia per sostenermi anche all’interno della Confcommercio di Lecce al fine di ripristinare la partecipazione attiva di tutti gli attori principali che tengono in vita l’associazione, gli imprenditori, e di vedere riconosciuta una dignità che oggi non appartiene a tutti.

Grande soddisfazione per la solidarietà manifestata dai colleghi del Consiglio che mi hanno sostenuta e votata e dai rappresentanti di tutte le associazioni non presenti in Camera di Commercio.

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Vito vergine ha detto:

    Procedura tecnicamente ammissibile, moralmente vergognosa considerata -anche- la composizione del Consiglio, in buona parte poco o per niente imprenditoriale !

Lascia un commento