banner ad

SEI ANNI E QUATTRO MESI, PESANTE CONDANNA PER IL GIOVANE CHE PROVOCO’ L’ INCIDENTE DI MONTERUGA

| 11 aprile 2016 | 0 Comments

(e.l.)______Troppo alcool in corpo, velocità elevata, guida non accorta e gomme lisce. Il gup di Lecce, Simona Panzera, ha condannato a sei anni e quattro mesi di reclusione Angelo Guida, 34 anni, di Veglie, accusato di essersi messo al volante con un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge e, anche per altri motivi, di aver provocato l’incidente stradale, avvenuto il 6 gennaio 2015 sulla provinciale che da Monteruga conduce a Torre Lapillo, in cui persero la vita Luca Cucurachi, di 33 anni, e il figlioletto, Alessio, di appena 11 mesi.

Si salvarono ma riportando importanti macro lesioni la mamma, 23enne, e l’ altro figlio, di soli 3 anni.

Guida aveva scelto di essere giudicato con rito abbreviato dopo una iniziale richiesta di patteggiamento a 4 anni e 8 mesi rigettata dal gip.

La moglie di Luca Cucurachi, che al momento dell’incidente viaggiava seduta dietro di lui, aveva già ottenuto per lei, per il figlioletto sopravvissuto e per la nonna, parte del dovuto risarcimento per la perdita dei propri cari. Oggi il giudice ha condannato l’ imputato al pagamento di altri 50.000 euro.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad