banner ad

DALLO SCONFORTO AL RITORNO DELLE SPERANZE: IL LECCE FRENA, MA IL BENEVENTO NON NE APPROFITTA

| 13 aprile 2016 | 0 Comments

di Laura Ricci____

Il doloroso pareggio contro l’Akragas poteva sancire l’addio ai sogni di gloria della vittoria del campionato da parte del Lecce e il tuffo nel clima play-off, sempre difficili da affrontare.

La capolista Benevento, dopo la frenata dei salentini, aveva l’opportunità di allungare a più sei il proprio distacco e di volare via in solitaria. Così non è stato: un energico Cosenza ha messo alle strette gli stregoni di mister Auteri nel posticipo di lunedì sera fermandoli sull’uno a uno; il pareggio, in realtà, sta stretto agli uomini di Roselli che si sono visti raggiungere nel risultato attraverso un rigore contestatissimo.

Il pareggio ha assegnato un punto ciascuno e il Benevento non fugge via, lasciando aperte ancora le speranze del Lecce che, proprio alla luce del risultato dei campani, continua a ripensare con amarezza alla partita contro l’Akragas che, in caso di vittoria, sarebbe valsa il meno due dal primo posto.

La classifica aggiornata- Con il Benevento che inciampa ma non cade e mantiene il primo posto con sessanta punti, il Lecce secondo in classifica a quota cinquantasei deve lottare a pari punti con il Foggia che, dopo il periodo nero appena trascorso, è riuscito a risalire nelle zone più alte della classifica.

Stop per la Casertana al quarto posto, perdente proprio contro i satanelli, ferma a cinquantratre punti e con il Cosenza alle spalle a una lunghezza di distanza.

A quattro giornate dalla fine, il campionato nel Girone C è ancora tutto da giocare; i ribaltamenti di fronte sono ancora possibili, il Lecce può sperare in un passo falso del Benevento in attesa del penultimo appuntamento della stagione regolare che vedrà lo scontro diretto tra le due, a patto, però, di non cadere rovinosamente prima dell’avversaria e di non cedere il passo al Foggia.

 

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad