banner ad

SALENTO COAST TO COAST / DA CERANO ALL’ ILVA, E’ PARTITA LA MARCIA PACIFICA DI NOEL GAZZANO, UN ABBRACCIO ALL’ARMONIA DELLA NATURA ORMAI CALPESTATA: “Noi cittadini possiamo dire no” – video

| 19 aprile 2016 | 1 Comment

di Erika Vitale______

E’ partita stamattina da Brindisi la marcia di protesta che arriverà fino alle coste della città di Taranto. Noel Gazzano, 39 anni, artista italo-americana e antropologa culturale, ha intrapreso una singolare performance di protesta che la vedrà protagonista tra le strade pugliesi, attarversandone le zone industriali interamente piedi spingendo una barella coperta da un lenzuolo bianco, sotto al quale sono piantati semi di canapa.

Cento km da sudare per manifestare l’indignazione verso una terra che da tutto e lo può togliere da un momento all’altro: la bellezza dei paesaggi verdi e del mare rovinati da uno sfondo di ciminiere industriali che sputano veleni nell’aria.

Noel, pur essendo fiorentina, è ormai innamorata persa del tacco dello stivale della nostra penisola a tal punto di voler smuovere le coscienze di tutti mettendosi in prima persona.

La sua impresa è portavoce di un messaggio simbolico di denuncia verso la violenza imposta ad animali ed esseri umani costretti a respirare in luoghi bellissimi ma cancerogeni, in cui le statistiche di decessi per questa causa la dicono lunga. Il diritto di nascere e crescere in ambiente sano è proporzionale al dovere di fare qualcosa per cambiare rotta.

Questo è l’invito di Noel in questo progetto dal titolo “Insopportabile contraddizione” accolto con entusiasmo dagli animi sensibili di Brindisi, Mesagne, Oria, San Giorgio Jonico e Taranto.

Tags:

Category: Costume e società, Cultura

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Walter Tremacere - tramite Facebook ha detto:

    Dio (o Chi per Lui) la benedica. Mi chiedo solo se tutti i cadaveri viventi del territorio (gli indigeni) sapranno cogliere (ferita aperta dal referendum in qua)

Lascia un commento

banner ad
banner ad