banner ad

A TRE GIORNATE DAL TERMINE DEL CAMPIONATO, CAMBIA LA CLASSIFICA E PER IL LECCE È UNA SENTENZA: IL RITORNO IN SERIE B DOVRA’ PASSARE NUOVAMENTE DAI PLAY-OFF

| 20 aprile 2016 | 0 Comments

di Laura Ricci______

La cavalcata trionfale avvenuta sotto la guida di Braglia dopo l’inizio zoppicante dell’era di Antonino Asta, aveva fatto accendere nei cuori dei sostenitori leccesi un barlume di speranza sempre più vivo che si è poi affievolito a partire dalla sconfitta casalinga subita contro il Matera, arrivando poi al secondo pareggio consecutivo dei salentini contro il Messina.

Una squadra scarica mentalmente non sta riuscendo più a mettere in campo tutto quello che fino ad ora era riuscita a dare; il grande dispendio di energie profuso nella fase centrale del campionato per recuperare i punti persi durante l’avvio di stagione sta costando adesso ai giocatori leccesi diverse difficoltà che si concretizzano poi nelle poche reti segnate.

L’uno a uno contro il Messina ha sancito l’addio al sogno della Serie B per vie dirette, riportando i salentini al terzo posto a quota cinquantasette, distaccati dal Benevento capolista di sei punti e superati anche dal Foggia, vittorioso contro l’Akragas e ora in seconda posizione a quota cinquantanove.

Le speranze dell’intero popolo giallorosso, dirigenza inclusa, sono ormai riposte nei tanto temuti play-off che in questi anni di Lega Pro hanno lasciato ferite aperte nei ricordi leccesi.

Il Lecce, adesso, deve tornare a vincere e concentrarsi su un finale di stagione da chiudere al meglio, senza rischiare ulteriori sorpassi vista la vicinanze delle inseguitrici Casertana e Cosenza, rispettivamente a cinquantasei e cinquantatré punti.

La vetta della classifica aggiornata

1 Benevento 63 punti

2 Foggia 59 punti

3 Lecce 57 punti

4 Casertana 56 punti

5 Cosenza 53 punti

 

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad