DIARIO DEL GIORNO DOPO / FESTE / CANTI E DANZE KURUMUNY A MARTANO DOMENICA 1

| 30 aprile 2016 | 0 Comments

Domenica 1 maggio, a Martano, località Kurumuny,  nei pressi dell’uscita per Castrignano de’ Greci sulla SS16 Lecce-Maglie, si terrà la “Festa del Primo Maggio a Kurumuny”, appuntamento tradizionale organizzato dall’omonima casa editrice in collaborazione con l’Associazione Ambrò e con il patrocino del Comune di Martano.

La quindicesima edizione è dedicata a Lucia Assunta De Pascalis, grande interprete del canto popolare di tradizione orale del Salento.

Al Primo Maggio a Kurumuny si celebra il lavoro, con una lunga giornata che comincerà con le prime luci del mattino e proseguirà fino al tramonto, tra musica, arte, solidarietà, libri, vino, pane e carne arrosto.

Il pranzo è autogestito dai singoli partecipanti mentre l’organizzazione offre vino (finché ce n’è) e pane, e mette a disposizione di tutti bracieri per gli arrosti.

Tra gli artisti che si esibiranno quest’anno, alcuni protagonisti della musica popolare di riproposta che si ritroveranno insieme per un viaggio nella musica di tradizione orale del Salento.

Ninfa Giannuzzi, Rachele Andrioli, Simona Gubello e Meli Hajderaj presenteranno in anteprima il loro nuovo progetto discografico Rosamarino,

I Mascarimirì proporranno in anteprima Pizzica dance hall party, un dj/live set dove la musica salentina incontra il Sound System per avvicinarsi ai codici musicali contemporanei.

Inoltre si alterneranno sul palco Manifattura Clandestina, band nata nel 2005 che al ritmo di folk suona e canta il quotidiano e il sogno di un mondo migliore possibile; Sombra Negra che con il loro sound accompagneranno i partecipanti tra Spagna e Sud America: flamenco e patchanka costituiscono il pretesto per un ritmo caldo e coinvolgente fatto di sonorità contemporanee; infine dj set di Stef Nutz conduttore della trasmissione Borderò su ZeroWebRadio che proporrà pezzi pop, classic rock e surf degli anni 60/70/80/90.

Ingresso con tessera sociale a 5 euro.

 

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad