banner ad

POST LECCE-LUPA CASTELLI / LEGITTIMO E CATURANO: “Siamo il Lecce, daremo il massimo ai play-off”

| 9 maggio 2016 | 0 Comments

Matteo Legittimo

di Laura Ricci______

Vittoria per tre a uno (Caturano, Moscardelli, Doumbia) e chiusura del campionato regolare di Lega Pro.

Così si è conclusa la giornata di sabato per il Lecce che contro la Lupa Castelli conquista tre punti e scala le gerarchie in termini di play-off. L’avversario dei quarti di finale sarà infatti il Bassano e giocherà in casa dei salentini al Via del Mare in virtù del risultato di 2-2 contro la Reggiana.

Ecco le impressioni dei protagonisti giallorossi al termine di Lecce-Lupa Castelli.

Legittimo: “Era importantissimo vincere per consolidare il terzo posto, abbiamo spinto sull’acceleratore per questo. Chiunque incontreremo lo affronteremo, sarà importante giocarsela in casa ma è una partita tutta a sé, sono solo 90 minuti e li giocheremo al meglio.

Noi siamo il Lecce e dobbiamo assolutamente andare in serie B.

I tifosi? Dobbiamo solo ringraziarli per tutto, c’è un po’ di malumore per come si è concluso il campionato e loro lo esternano, ma adesso dobbiamo resettare tutto. È inutile guardarci dietro, ora dobbiamo solo guardare avanti.

Sulla scelta di Braglia per un ritiro “in solitaria” poi…: “La scelta di andare in ritiro il gruppo l’ha presa benissimo perché sappiamo che ci giochiamo tanto ed è giusto rimanere uniti e concentrati”.

Lo stesso spirito di serietà e concentrazione è stato poi esternato dall’autore del primo goal dell’incontro, Salvatore Caturano:

Salvatore Caturano

“Il mio è stato un bel goal, sono cose che proviamo in allenamento e mi sono  fatto trovare pronto.

Sono soddisfatto per il goal ma sopratutto per la vittoria, ora ci prepariamo per i play- off e speriamo di ritrovare morale e fiducia. Nell’ ultimo periodo abbiamo fatto un po’ fatica e oggi è stata una giornata importante.

Aspettiamo i play-off con grande carica e cercheremo di dare il massimo, non ci possiamo permettere di sbagliare, siamo il Lecce, una grande squadra, ce la metteremo tutta e con grande voglia aspetteremo l’incontro di domenica prossima.

I fischi durante il cambio? Non ho sentito niente, ero concentrato a giocare, non conosco i motivi ma va bene lo stesso, l’ importante era vincere.

Spero di fare altri goal, sono veramente carico e non vedo l’ ora di arrivare a quelle partite che davvero contano”.

 

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad