banner ad

“Ciò che non siamo, ciò che non vogliamo”…

| 16 maggio 2016 | 0 Comments

(g.p.)______Ecco, molte volte mi chiedono: ma chi siete, cosa volete? E io a nome di tutti i redattori e i collaboratori, di leccecronaca.it, rispondo:

“Non chiederci la parola che squadri da ogni lato

l’animo nostro informe, e a lettere di fuoco

lo dichiari… 

Non domandarci la formula che mondi possa aprirti,

sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.

Codesto solo oggi possiamo dirti,

ciò che non siamo, ciò che non vogliamo”.

Non siamo un partito, un organo di partito, ‘fedeli alla linea’, né espressione di interessi economici, o finanziari; non siamo chiusi, bensì aperti ai contributi di tutti, senza voler fare nient’ altro che il nostro mestiere di giornalisti, e/o che il nostro canto libero di cittadini che si interessano, si appassionano, e con ciò partecipano.

Quanto a ciò che non vogliamo, ecco, ho appena trovato il post di un amico. Questo, tutto questo, esattamente questo, non vogliamo, e ci battiamo contro di esso con l’ unica arma che abbiamo: l’ informazione.

Crocifisso Aloisi: “POLITICHE ECONOMICHE RISERVATE AL SUD, IN PARTICOLARE ALLA NOSTRA PUGLIA.
Ilva – Centrale di Cerano – Xylella – TAP – centrali a biomasse/biogas – petrolchimici vari – inceneritori/cementifici – trivelle – eolico/fotovoltaico selvaggio e speculativo – discariche con pericolose infiltrazioni alla falda – deposito nazionale scorie nucleari (?) : stanno trasformando un paradiso in un inferno, senza neanche il tempo di sostare in purgatorio“.

 

Tags:

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura, Politica, reportage

Lascia un commento

banner ad
banner ad