PASTICCIERE FINISCE NEI PASTICCI

| 29 maggio 2016 | 0 Comments

(g.m.)_______Boss, così si chiama il cane del nucleo cinofili dei Carabinieri, ieri sera ha scovato, tra pasticciotti, torte e crostate,  tre dosi di sostanza stupefacente, probabilmente cocaina, celate all’interno di una scatola di cartone per decorazioni per dolci, che si trovava in un piccolo ripostiglio, della pasticceria di proprietà di Antonio Lagna, 40 anni, di Galatina.

La perquisizione veniva estesa quindi anche presso la sua abitazione  in Corigliano, dove veniva rinvenuta e sottoposta a sequestro l’ulteriore sostanza stupefacente, nascosta in un armadio:

–   un involucro contenente diciassette grammi  di cocaina;

–   otto involucri contenenti quattrocento settanta grammi di marijuana;

–   un bilancino di precisione.

Antonio Lagna è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, d’ intesa con il magistrato di turno, Emilio Arnesano, posto agli arresti domiciliari.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento