E’ MORTO IN UN INCIDENTE GIANLUCA BUONANNO

| 5 Giugno 2016 | 0 Comments

(g.p.)______E’ morto questo pomeriggio a Gorla Maggiore, in provincia di Varese, sulla Pedemontana, in un incidente stradale in cui la moglie è rimasta ferita, l’ europarlamentare della Lega Nord Gianluca Buonanno.

L’ auto che guidava ha tamponato un altro veicolo fermo per avaria, l’ urto gli è stato fatale.

Aveva 50 anni, lascia due figli.

Era uno dei volti più conosciuti del suo partito, per via delle innumerevoli apparizioni televisive nei programmi popolari del pomeriggio, di cui era assiduo, quasi un ospite fisso che recitava a soggetto la parte del ‘politicamente scorretto’, soprattutto a proposito di immigrati e omosessuali.

Ma sono altrettanto innumerevoli e rimaste nelle cronache non solo politiche, le sue ‘sparate’ nelle aule parlamentari: e una volta andò proprio con una pistola in un programma televisivo, per sostenere le sue tesi estreme sulla legittima difesa.

Un’ altra, alla Camera dei Deputati, tirò fuori una spigola, a suo dire simbolo del ‘pesce d’ aprile’ che un provvedimento in discussione sull’ immigrazione sarebbe stato per gli Italiani.

Di origini pugliesi, trapiantato al Nord, infatti da ragazzo faceva l’ attore.

Poi, la politica, in seguito ad un’ infatuazione per Giorgio Almirante prima, e Gianfranco Fini poi.

Da sindaco di Serravalle Sesia per An negli anni Novanta, costruisce la sua notorietà, rimbalzando a cadenza fissa sulle cronache prima locali, poi nazionali: se un dipendente si assentava per malattia, qualunque fosse la sua qualifica, per esempio, andava a sostituirlo personalmente, a spazzare le strade, o ad aggiustare le buche.

Nel 2002 passa alla Lega Nord, e comincia la sua ascesa. Sindaco di Varallo, poi di Borgosesia, poi consigliere regionale; in seguito deputato, dal 2008. Infine, nel 2014, al Parlamento Europeo.

Pochi giorni fa, a Milano, l’ ultima apparizione in pubblico, da ruspante attivista della Lega Nord, fra i militanti del suo partito.

 

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento