DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 11 Agosto 2016 | 0 Comments

ITALIA______
NAPOLI – Un giovane di 19 anni, Valentino Esposito, incensurato, è stato ferito al petto da un colpo di pistola nel primo pomeriggio nel Rione Traiano, a Napoli. Ferita anche una donna, non ancora identificata, che si trovava affacciata ad un balcone quando sono stati esplosi i colpi di arma da fuoco. Secondo i primi elementi raccolti dalla Polizia la sparatoria è avvenuta sono davanti ad un bar, in quel momento chiuso. Un colpo avrebbe colpito al petto il giovane, che sta per essere operato. Sul posto gli agenti della Polizia di Stato hanno trovato tre bossoli.

ITALIA______
MILANO – “La strage di piazza della Loggia a Brescia è sicuramente riconducibile alla destra eversiva”. Lo scrivono i giudici della Corte d’Assise d’Appello di Milano nelle motivazioni in possesso dell’ANSA, delle sentenza con cui condannarono Maggi, allora ispettore di Ordine Nuovo per il triveneto e l’ex collaboratore dei servizi segreti Maurizio Tramonte, all’ergastolo per l’eccidio del 28 maggio del ’74 Tweet Strage piazza della Loggia, i familiari delle vittime: “Riflettere su quegli anni” Strage Piazza della Loggia, ergastolo per Maggi e Tramonte Strage di Piazza della Loggia, le tappe processuali Piazza della Loggia, 40 anni dopo: Per non dimenticare Strage di piazza della Loggia a Brescia, la Cassazione chiede di riaprire processo: oggi la sentenza 28 maggio 1974, la strage di Piazza della Loggia a Brescia – Video Strage Piazza della Loggia, Benedetta Tobagi: “Una storia di impunità” Brescia, 28 maggio 1974, ore 10,12: una bomba esplode sotto i portici di Piazza della Loggia Piazza della Loggia, ore 10,12: l’inferno Le immagini della strage di Piazza della Loggia 10 agosto 2016La strage di piazza della Loggia a Brescia è “sicuramente riconducibile alla ‘destra eversiva’ e tutti gli elementi evidenziati convergono inequivocabilmente nel senso della colpevolezza di Carlo Maria Maggi”. Lo scrivono i giudici della Corte d’Assise d’Appello di Milano nelle motivazioni in possesso dell’ANSA, delle sentenza con cui condannarono Maggi, allora ispettore di Ordine Nuovo per il triveneto e l’ex collaboratore dei servizi segreti Maurizio Tramonte, all’ergastolo per l’eccidio del 28 maggio del ’74. “Carlo Maria Maggi, in relazione alla strage di Piazza della Loggia – scrivono i giudici – aveva la consapevolezza di poter contare a livello locale e non solo, sulle simpatie e sulle coperture, se non addirittura sull’appoggio diretto, di appartenenti di apparati dello Stato e ai servizi di sicurezza nazionale ed esteri”.

MONDO______
DUISBURG – Blitz della polizia tedesca e perquisizioni in diverse città del Nordreno-Vestfalia, tra cui Duesseldorf, Duisburg e Dortmund, contro sospetti legati all’estremismo islamico. L’azione è stata condotta da almeno centocinquanta agenti. Secondo quanto riporta il quotidiano online Waz-Der Westen, l’azione ha preso di mira predicatori che reclutavano giovani per combattere in Siria e Iraq. L’accusa è di sostegno a un’associazione terroristica straniera e gli inquirenti cercano le prove di legami con l’Isis, riporta Waz-Der Westen. Secondo l’agenzia tedesca Dpa l’azione della polizia si è concentrata  in Renania, contro tre persone. I tre sono “sospettati di aver reclutato componenti e sostenitori dell’Isis dal gennaio 2015 e dal luglio” dello stesso hanno, scrive l’agenzia citando dichiarazioni della Procura generale. La portavoce della Procura però non ha confermato gli arresti. La polizia ha confermato perquisizioni a Dortmund, Duisburg (città del Nordreno-Vestfalia) e a Hildesheim (un centro della confinante Bassa Sassonia).

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento