DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 13 Agosto 2016 | 0 Comments

ITALIA______

ISOLE EOLIE – L’auto della guardia medica è senza benzina e per soccorrere un bimbo di 5 anni, il dottore è stato prelevato dai genitori. Accade a Filicudi, nelle Eolie, tradizionale meta di turisti. A denunciare l’accaduto è stato il Presidente di circoscrizione Graziella Bonica: “Il medico è potuto giungere a casa del piccolo dopo aver effettuato un’altra visita urgente. In quest’arco di tempo, tra l’altro, il presidio sanitario è rimasto sguarnito… È normale che un’auto della guardia medica resti senza benzina (aggiunge) e soprattutto, che un’isola ad alta vocazione turistica abbia in servizio un solo medico di guardia?”.

 

ITALIA______

COSTE ITALIANE – Lungo le coste italiane ogni cinquantaquattro chilometri si trova un punto inquinato da scarichi fognari senza depurazione. Lo rileva il consueto monitoraggio annuale di Goletta Verde, la barca di Legambiente che ogni estate percorre tutta la costa italiana per verificare lo stato delle acque. Le rilevazioni, durate due mesi da giugno ad agosto su tutta la costa dalla Liguria al Friuli ed isole, hanno riguardato duecentosessantacinque punti, segnalati nel corso dell’anno dalle sezioni locali di Legambiente o dai cittadini per rischio di inquinamento. Si tratta perlo più di foci di corsi d’acqua, di fossi, canali e scarichi, dove sussiste il “maggior rischio” di contaminazione. Su duecentosessantacinque punti, centotrentasette sono risultati inquinati (con valori oltre i limiti di legge) o fortemente inquinati (con valori più del doppio di quelli di legge). Le situazioni peggiori sono state riscontrate nelle Marche, in Abruzzo e in Calabria. Notevoli problemi anche in Sicilia e in Campania. Tra le situazioni positive emergono Sardegna, Puglia e Veneto. Goletta Verde ha riscontrato come di rado nelle zone vietate alla balneazioni siano esposti i cartelli di divieto: mancano nel settantaquattro per cento dei casi.

 

MONDO______

BANGKOK – Una serie di bombe ha insanguinato la notte thailandese: secondo la polizia sono state almeno 11 e hanno colpito cinque province meridionali causando almeno 4 morti e 22 feriti. Nella maggior parte dei casi si è trattato di duplici esplosioni. Due italiani feriti La Farnesina ha confermato che tra i feriti ci sono anche due italiani. Si tratta di Lorenzo Minuti, 21 anni, e Andrea Tazzioli, 51 anni. Il primo è stato portato al pronto soccorso ed è già stato dimesso. Il secondo, operato d’urgenza a causa di una scheggia che lo ha colpito alla schiena, non sarebbe in condizioni preoccupanti. Nelle due esplosioni a Hua Hin, 150 chilometri a sud di Bangkok, era morta una donna thailandese. Tra i feriti stranieri, oltre ai due connazionali anche quattro tedeschi, tre olandesi, e un austriaco.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento