LA NOTTE DI ORDINARIA FOLLIA DI UN GIOVANE DI OTRANTO, ARRESTATO DOPO AVER PROVOCATO INCIDENTI, AL TERMINE DI UN LUNGO INSEGUIMENTO

| 24 Agosto 2016 | 0 Comments

(e.l.)______Ne ha combinate che la metà bastava. Alla fine di una notte di ordinaria follia, a Lecce città, guidando un furgone Iveco Daily sotto gli effetti della cocaina, poco prima dell’ alba è stato arrestato, sottoposto alle analisi e, su disposizione del pubblico ministero di turno presso la procura della Repubblica, Paola Guglielmi, collocato ai domiciliari.

Una sfilza, le accuse, per Gianfranco Spinale, 26 anni, nato a Catania, residente a Otranto: resistenza aggravata e continuata, fuga a seguito di sinistro stradale con danni alle persone, omissione di soccorso e di persona ferita in sinistro stradale, lesioni personali stradali, fuga del conducente, e guida sotto l’effetto di sostanza stupefacente.

Infatti, secondo la ricostruzione degli inquirenti, il giovane inizialmente ha percorso contromano alcune vie del centro città, provocando un incidente stradale in cui è rimasta ferita, con tre giorni di prognosi, una donna leccese 27enne che era alla guida di una Peugeot.

Poi, datosi alla fuga, ha danneggiato un altro autoveicolo parcheggiato, imboccando sempre contromano, prima Viale Cavallotti e poi viale Otranto.

Qui, nonostante fosse stato intercettato immediatamente da un equipaggio delle volanti, tutte allertate dalla sala operativa della Questura, riusciva comunque a fuggire, dirigendosi verso la statale 16 Lecce – Maglie.

Anche qui pare  in controsenso, cominciava tutta una serie di manovre pericolose, zigzagando per la strada, finendo la corsa dopo aver colliso contro il guardrail.

Sceso dopo l’ urto, il giovane scappava dirigendosi verso la recinzione posta sulla strada statale 16 a ridosso di via Marugi, inseguito a piedi dagli operatori delle Volanti, fino all’Istituto “Olivetti”.

Soltanto a questo punto, veniva bloccato dai poliziotti ed arrestato.

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento