TARANTA PARALLELO, IL FESTIVAL DELLA MUSICA DEL POPOLO DEGLI ULIVI ALLA MASSERIA LE PALMENTELLE DI SAN CESARIO SABATO 27

| 24 Agosto 2016 | 0 Comments

di Emanuele Lezzi______

Sabato 27 agosto, alle 20.00, presso la Masseria Le Palmentelle, alla periferia di San Cesario ma in agro di San Donato, ci sarà la I edizione del Festival della Musica del Popolo degli Ulivi.

Coordinato dalle Associazioni locali: Resistenza-Il Popolo degli Ulivi, Spazi Popolari, Masseria Le Palmentelle, Transalento, associazione La Scìsciula e La Fabbrica dei Gesti e Patrocinato dal Comune di San Donato, l’evento musical-popolare intende inserirsi come modello etico e solidale legato alle radici culturali del Salento in questo particolare momento storico.
Un invito al viaggio attraverso la musica, la danza, il teatro, un inno alla Madre Terra.
TARANTA PARALLELO intende rivestire il ruolo di aggregazione sociale e culturale, essendo  gli attori locali, associazioni, giovani musicisti ma anche professionisti, gruppi di teatro che danno alla manifestazione la sua impronta territoriale. L’occasione è quella di “narrare” la propria terra con musica di scena che racconta una terra immaginaria e nello stesso tempo reale: un paradiso selvatico, un luogo sacro, spesso deturpato da guerre e divisioni.

In questo scenario nasce TARANTA PARALLELO, dove diverse identità s’incontrano e si confrontano, che arricchiscono l’esperienza di ognuno e che fanno delle diversità il valore di questa società, che da multietnica e multiculturale si sta incamminando verso una trasformazione interculturale, che sarà il vero valore aggiunto dell’umanità futura.

Un’occasione unica, quindi, per godere gratuitamente di musica di grande qualità, nel contesto di una cornice suggestiva immersa nella natura – una dimora di fine Ottocento, che ancora oggi conserva nei suoi interni il “Palmento” il luogo in cui un tempo si pigiava l’uva nelle grandi vasche in pietra leccese – e vivere momenti indimenticabili attraverso un luogo che si restituisce come museo diffuso della tradizione contadina del Salento. Un PARALLELO significativo che mette al centro del mondo la Natura, l’Uomo, l’Ambiente; una manifestazione popolare che riduce le distanze in un tripudio di note. Ed è proprio la natura che circonda la MASSERIA LE PALMENTELLE nei suoi quattro ettari di ulivi, orti biologici e boschi, lo scenario immaginifico che ospita l’evento.

Sul palco allestito nel bosco delle PALMENTELLE, ci sarà un ricco repertorio eterogeneo che spazia dalla musica antica e ancestrale del didjeridoo alla Pizzica salentina, dalle sonorità della world music, ai mantra devozionali indiani, dai canti di protesta alle canzoni d’amore, dal Soul alle sonorità australiane per una fusion esplosiva e d’avanguardia.

Tra gli ospiti: La cantante rom salentina MARIA MAZZOTTA per la “pizzica” CLAUDIO MIGGIANO ( chitarra, violino, voce), LEONE MARCO BARTOLO ( chitarra, voce), GIUSEPPE DELLE DONNE (percussioni); la vocalist indiana KAVITA SONI, la danzatrice STEFANIA MARIANO la Fabbrica dei Gesti, FRANCESCO DE DONATIS (voce e tamburello), il musicista salentino ANDREA PRESA man (didjeridoo-face bass-battiti elettronici) del duo TRANSALENTO e tanti altri. Una energia danzante e sognante che celebra il popolo degli ulivi e la Madre Terra attraverso un viaggio sensoriale tra il misticismo dell’India, il respiro dell’Australia e il battito pulsante del Salento.

Il programma prevede anche: dalle 21:00 UCCIO ALOISI GRUPPU, Taranta Parallelo Orkestra, Transalento + Special guests, il tutto dopo un’introduzione intorno alle 20:00 di Ivano Gioffreda Portavoce del Popolo degli Ulivi
Infoline: 348 019 6595.

Come arrivare:

Da San Cesario di Lecce – superare la Piazza proseguendo per Via Dante Alighieri, una volta giunti al Calvario svoltare a sinistra in Via Sicilia e proseguire dritto per circa 2 km, la Masseria si troverà sulla destra.

Da San Donato di Lecce –  Percorrere Via Nino Bixio (che diventa Via Quarto) fino in fondo e svoltare a destra verso la campagna. Superare la cappella della Madonna della Scisciula, una volta arrivati al bivio svoltare a sinistra. Seguire la strada, superare il piccolo passaggio a livello e dopo 50 mt la Masseria si troverà sulla sinistra.

Ingresso gratuito.

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento