TAROCCHI E OROSCOPO / RISPOSTA URGENTE DI SONIA

| 24 Agosto 2016 | 0 Comments

Ringraziando leccecronaca.it, che, tramite il suo direttore, ci lascia questo spazio, rispondo urgentemente ad un lettore in difficoltà______

Marco: 1956 Leone

Gentile dottore, sono onorata che Lei si rivolga nuovamente a me, questo vuol dire che ha riscontrato che le cose che le avevo detto erano vere, o si sono avverate.

Per far capire anche ai nostri cari lettori, dirò che si tratta di un banale (Dott. Marco, lei non sarà certamente d’accordo) paio di corna. La solita storia del tradimento “con il migliore amico”.

Per quanti casi ci siamo, per quanti anni io mi proponga in questa difficile arte…Quella del tradimento con la/il migliore amica/o, è il più diffuso. Uno stereotipo, un clichè…che molti non vogliono vedere. C’è sempre quella estrema certezza, che fa dire:-”Ma chi? Luigi, il mio migliore amico, che ci conosciamo dalle elementari…. Che sua sorella ha sposato mio cugino, che gli ho imprestato venti milioni di lire, per incominciare a lavorare da solo, indipendente. Che sono, pure il suo testimone di nozze e il padrino del primo figlio maschio? NOOOOO!, lui NO”

Le avevo detto che le sue ipotesi di tradimento, erano corrette, ma il soggetto dell’intrigo, era molto, molto più vicino, di quello che Lei presupponeva.

La descrizione era fedele, fedelissima, per quanto riguardava il carattere dell’individuo. La professione, lo stato di famiglia, persino gli hobby.

Certo Lei, nel pensiero, nel cuore, nell’anima e con tutte le sue forze mi chiese di cancellare l’ipotesi dell’amico di famiglia, anche se tutto, comprovava quanto dicevano le carte.

Quella volte, vidi anche di più. Ma non era il caso di amareggiarla ulteriormente.

Ricordo che c’incontrammo una seconda volta, ed ancora l’incertezza serpeggiava.

Mi disse:_”Va a casa perché bisogna rinnovare l’impianto elettrico e metterlo a norma di legge e poi, già che ci siamo, mettiamo l’antifurto quello, col telefono che ti avverte” – Belle cose! – le dissi io.

Parlammo dei suoi bambini, ricorda?, un po’ per sviare il discorso, che secondo me era quello, senza dubbio alcuno, il tradimento era con il migliore amico.

E ….POI BOOM!

La terza volta che venne, mi permetta di dirglielo: ere distrutto, una larva umana, irriconoscibile. Era scoppiata la bomba in casa. I due fedifraghi, presi in flagranza di reato, avevano ammesso d’avere una storia da circa sei mesi. Una storia solo di sesso, senza amore, senza implicazioni, per passare il tempo… tra amici. Come se fosse una partita a carte…. Be’ giusto’ “una scopetta”.

CHE TRANVATA! O, come dice lei, dottor Marco, “UNA PUGNALATA NELLA SCHIENA”.

Ora mi chiede se è possibile perdonare sia lui che lei, se è possibile rimettere le cose a posto.

MA NO,NO e poi NO! A meno che anche lei non sia fatto della stessa pasta, e così non è.

Adesso che ha preso le ferie, porti con se i bambini e vada in campagna a trovare la sua famiglia.

La mamma, che sa già tutto, avrà le parole giuste per farla meditare. Senza consigli, perché in questi casi, NON si danno consigli. E’ tanto tempo che non la vede, io la sento ogni tanto al telefono, ma non riesce più a venirmi a trovare. Me la saluti tanto e mi porti solo quella bottiglia d’olio che mi ha promesso. Adesso cerchi di stare su di morale. Non dia la soddisfazione di farsi vedere abbattuto.

Mi chiede se deve raccontare qualcosa alla moglie di Luigi (il grande amico), no, no le carte mi dicono di aspettare, che le cose matureranno da sole. Ed io ci credo alle mie carte.

La peggiore punizione la riceveranno loro, mi creda! Non le anticipo più nulla.

Ci risentiremo, mi scriva sempre qui a info@leccecronaca.it

SONIA

 

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento