LECCE / IL PREPARTITA / PADALINO:”Le sensazioni che ho alla vigilia dell’esordio in campionato sono positive”, MA IL MONOPOLI NASCONDE DELLE INSIDIE

| 27 agosto 2016 | 0 Comments

di Francesco Giannetta______


Il momento tanto atteso è arrivato. A meno di 24 ore dall’esordio in Lega Pro, il mister leccese Padalino ha diramato l’elenco dei convocati per la sfida di domenica 28 agosto alle ore 16,30 in casa del SS Monopoli 1966. Questa la lista dei 23 convocati, in ordine di numerazione di maglia: 1 Bleve, 2 Vitofrancesco, 3 Contessa, 4 Mancosu, 5 Cosenza, 6 Arrigoni, 7 Torromino, 8 Monaco, 9 Vutov, 10 Lepore, 11 Pacilli, 12 Chironi, 13 Tsonev, 14 Giosa, 16 Drudi, 17 Capristo, 18 Caturano, 19 Vinetot, 21 Fiordilino, 22 Gomis, 23 Ciancio, 24 Doumbia, 25 Persano.

Nelle dichiarazioni lasciate sul sito della società Padalino non si nasconde, consapevole della forza del suo Lecce resta fondamentale non sottovalutare mai una squadra come il Monopoli, in particolar modo in partite d’esordio come questa dove la voglia di far bene è tanta da entrambe le parti: “Le sensazioni che ho alla vigilia dell’esordio in campionato sono positive per il lavoro che abbiamo svolto finora. Abbiamo la consapevolezza che possiamo essere una compagine di rilievo all’interno del girone, il rovescio della medaglia è che non si può pensare che tutti i meccanismi in questo momento siano perfezionati. Cosa penso del Monopoli? Posso parlare di sensazioni sulla mia squadra, non sulle altre. Dopo la sconfitta di Coppa ci aspettiamo una reazione. Conosco il loro tecnico e una reazione dei singoli giocatori può essere nella norma, al di la se la sconfitta sia stata meritata o meno, cosa sulla quale non mi esprimo. Il settore ospiti pieno a Monopoli? Cercheremo di ripagare questo entusiasmo. C’è fede, c’è passione sta a noi cercare di aumentare il numero dei nostri sostenitori. Parlando da un punto di vista tecnico­tattico, dobbiamo cercare di rispettare l’identità della nostra squadra, cercare di mantenere inalterato il nostro comportamento. Il nostro atteggiamento deve essere sempre animato dalla propositività di voler fare la gara.”

L’AVVERSARIO
In casa Monopoli c’è grande attesa per questa seconda stagione consecutiva di Lega Pro, dopo il quattordicesimo posto raggiunto nel girone C dello scorso anno.

Il prossimo campionato sarà particolarmente importante per il club del presidente Enzo Mastronardi che vuole celebrare al meglio i cinquanta anni di storia sportiva della società. Solo pochi giorni fa i ragazzi allenati dal mister Diego Zanin hanno affrontato in amichevole il Fasano, formazione di Promozione, vincendo 6 a 1 dopo lo svantaggio iniziale. Per il Monopoli la Lega Pro rappresenta il più alto traguardo mai raggiunto, con ben tre rifondazioni sulle spalle (1995, 2003 e 2010) dopo la fondazione nel 1966, il momento di massimo prestigio della società è stato a cavallo tra gli anni ottanta e novanta, quando “U Mnapl” militava regolarmente tra la serie C1 e la serie C2. Nel suo palmarès troviamo un Campionato di Serie D e una Coppa Italia di Serie D, forse un po’ poco per un comune di quasi 50,000 abitanti. Monopoli, situata a meno di 50 chilometri a sud di Bari, è altresì detta “la città delle cento contrade”, sarebbero infatti circa cento le varie località denominate contrade che insieme al nucleo più antico e centrale del paese vanno a formarne la totalità. Molte di queste contrade, un tempo lontane dal centro abitato, sono ora perfettamente inglobate all’interno della città, tanto che è oramai difficile riuscire a distinguerle.
LO STADIO
Il Monopoli 1966 disputa le partite interne sul campo del Comunale “Vito Simone Veneziani”. Lo stadio ha una pianta ovale con gli spalti scoperti ad eccezione della sola tribuna centrale. La capienza è di soli 6,880 posti a sedere con una piccola parte di questi destinata al settore ospiti. Per l’incontro di domani i posti dedicati ai sostenitori giallorossi saranno solo 500 e sono già tutti esauriti. Il campo da gioco è in erba naturale coronato da una pista d’atletica. L’impianto d’illuminazione è relativamente nuovo ed è stato inaugurato nel marzo del 2006. I tifosi locali occupano stabilmente quella che è la Curva Nord, fatta costruire negli anni ottanta in occasione della storica promozione del Monopoli in Serie C1.

Category: Sport

Lascia un commento