DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 28 Agosto 2016 | 1 Comment

ITALIA______
AMATRICE – L’orario, 3.36 del mattino, e il mese di agosto, periodo di ferie per gli studenti, hanno fortunatamente evitato un ulteriore tragedia. Il crollo della scuola elementare “Romolo Capranica” di Amatrice – a seguito del sisma che ha devastato diversi centri tra Lazio e Marche – sta sollevando numerose polemiche. In prima linea il sindaco della cittadina, oramai ‘fantasma’, Sergio Pierozzi, che ha dichiarato: “Ci siamo costituiti parte civile perchè siamo parte lesa: se qualcuno ha imbrogliato, ha imbrogliato noi”. Il primo cittadino spiega: “dopo il terremoto dell’Aquila facemmo venire i tecnici per verificare se la scossa, che qui si è sentita molto forte, avesse messo a repentaglio la stabilità dell’edificio. E la scuola è risultata a posto. Di più, nel 2013 qui ci fu un altro terremoto e altri rilievi tecnici. E per la stabilità della scuola io ricevetti addirittura i complimenti”. L’edificio – risalente agli anni ’30 – è sottoposto a vincoli dei Beni Culturali. Per l’adeguamento alle norme antisismiche ha sottolineato il sindaco sono stati stanziati: “500mila euro dalla regione e 100 mila dal comune”. E tiene a precisare che le “migliorie ci sono state, compatibilmente con il tipo di struttura”. Sulla vicenda la Procura di Rieti ha aperto un’inchiesta.

ITALIA______
ROMA – I funerali delle vittime marchigiane del terremoto si sono tenuti ieri mattina ad Ascoli Piceno in Duomo. Erano presenti il Capo dello Stato, Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Intanto il Presidente della Regione Marche ha intrapreso una riunione con la Presidente della Camera Laura Boldrini e i parlamentari delle Marche. Proclamata ancora per i prossimi giorni il lutto nazionale. “Sarebbe stato un segnale bruttissimo se lo Stato non avesse deciso di fare un funerale collettivo e solenne per le vittime del terremoto” ha detto Boldrini, confermando che alle esequie dei morti nelle Marche, previste domani ad Ascoli Piceno, sarà presente il Capo dello Stato Mattarella.

Intanto, l’ ultimo bilancio parla di 291 morti. Tra le vittime, ci sono anche Marisa Marra e la figlia Alessandra, originarie di Galatina, perite sotto le macerie insieme al nipotino David.

MONDO______
ACCA – La polizia del Bangladesh ha ucciso tre terroristi tra cui Tamin Chowdhury, considerato la ‘mente’ dell’attacco del primo luglio scorso all’Holey Artisan restaurant di Dacca in cui sono morte ventudue persone tra cui nove italiani. Lo ha reso noto il funzionario di polizia Sanwar Hossain spiegando che  le forze anti-terrorismo hanno fatto irruzione nel covo in cui si nascondeva a Narayanganj, località a circa venti chilometri ad est di Dacca. Chowdhury, ritornato dal Canada nel 2013, è anche considerato il leader del gruppo estremista bandito nel Paese Jmb, Jamayetul Mujahideen Bangladeshi a cui si attribuisce l’attentato.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Anna ha detto:

    Il nostro governo osannato tutti i giornali governativi, dalle reti RAI e dalla 7 che ormai Renzi controlla, dimostra ancora una volta di non avere un minimo di buon senso.
    Infatti ha dichiarato lutto nazionale ieri, l’ultimo sabato di agosto, mettendo in crisi tante iniziative programmate in tutt’Italia da mesi, da noi basti pensare alla Notte della Taranta.
    Sarebbe stato più sensato dichiarare il Lutto nazionale per martedì, che tra l’altro è il giorno in cui si svolgeranno i funerali ad Amatrice, il comune maggiormente colpito dal sisma, e dove ci sono stati più morti.
    Ma purtroppo questi sono gli uomini che Napolitano ci ha imposto. Uomini della “buona politica” alla Pertini o alla Berlinguer.

Lascia un commento