DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 25 Settembre 2016 | 0 Comments
ITALIA______
VERCELLI – Piomba con il suo tir su un’auto ferma al casello di Rondissone della A4 Torino-Milano per prendere il biglietto del pedaggio. Sulla vettura c’era un’intera famiglia di origine marocchina: i genitori di 50 e 39 anni sono morti sul colpo, feriti i tre figli, tra cui un neonato. Trasportati dal 118 al Regina Margherita di Torino, non sono in pericolo di vita. I tre bambini – un neonato, uno di tre anni e una bimba di 5 – viaggiavano sul sedile posteriore di una Fiat Idea. Secondo la polizia stradale, intervenuta sul posto, prima di travolgere l’auto e di trascinarla per almeno duecento metri, il tir aveva già provocato un altro incidente alla Falchera, quartiere alla periferia di Torino. Ferito, in modo non grave, anche il conducente di un’altra auto travolta in un terzo incidente dal tir, che ha proseguito la sua corsa, in direzione di Milano, senza prestare soccorso. Il camionista è stato poi rintracciato e fermato dalla Polizia stradale di Novara est nei pressi di Villarboit (Vercelli), a quaranta chilometri di distanza. E’ un cittadino slovacco, apparso in stato confusionale quando è stato bloccato dagli agenti.
ITALIA______
ROMA – Macerie a terra e resti di mura in precario equilibrio. E’ quanto rimane della palazzina di quattro piani crollata quasi completamente la notte scorsa a Roma, nella zona di Ponte Milvio, cuore della movida romana a nord della Capitale non molto distante dalla sede del Ministero degli Esteri. L’edificio era stato controllato proprio ieri dai vigili del fuoco che, effettuato il sopralluogo, avevano disposto l’evacuazione non solo dello stabile ma anche dei due palazzi adiacenti. La sindaca Virginia Raggi si è recata sul luogo del crollo. Raggi è andata prima all’interno della chiesa di Ponte Milvio dove hanno trovato ricovero gli sfollati. Ha quindi chiesto ai vigili del fuoco di effettuare verifiche sulle palazzine adiacenti. Intanto la Magistratura apre un fascicolo d’indagine.
MONDO______
SEATTLE – E’ salito a quattro il numero delle vittime dell’attacco al Cascade Mall di Burlington, vicino Seattle: le autorità dello Stato hanno reso noto che la donna rimasta ferita gravemente nella sparatoria é deceduta. Tutte le vittime dell’attacco sono donne. E’ il bilancio della sparatoria in un centro commerciale, dove un uomo ha fatto irruzione armato di fucile. Lo sparatore e’ fuggito, innescando una caccia all’uomo con uno schieramento imponente di forze dell’ordine in strada e in elicottero. L’uomo ricercato, di cui la polizia ha diffuso un’immagine su Twitter, appare sui 20 anni, con capelli scusi e abiti scuri. Il ragazzo, secondo le autorita’, e’ di origine ispanica. ”E’ armato” mette in guardia la polizia, invitando tutti i residenti dell’area a mettersi al riapro e a comunicare eventuali avvistamenti. L’uomo ha lasciato la scena del crimine prima dell’arrivo della polizia e, secondo indiscrezioni, avrebbe poi contatto gli agenti per telefono minacciandoli.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento