DUE ARRESTI PER PENE RESIDUE

| 28 Ottobre 2016 | 0 Comments

(g.m.)______Coinvolto nel 2013 in un’ inchiesta su traffico di stupefacenti, e condannato con sentenza diventa da poco definitiva, Michele Iodice, 34 anni, di Maglie, dimesso dall’ ospedale di Scorrano dove si trovava ricoverato, è stato portato dai carabinieri nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce, dove dovrà scontare due anni e tre mesi di pena.

E’ stato arrestato ieri anche Salvatore Guglielmo, 43 anni, di Cocumola di Minervino, perché deve scontare un residuo di pena di un mese, che ‘trascorrerà’ ai domiciliari.

Category: Cronaca

Lascia un commento