banner ad

BREVI DI CRONACA NERA

| 18 novembre 2016 | 0 Comments

LECCE. Rivendeva al dettaglio, davanti la stazione ferroviaria. Tre pezzi, dieci euro. Ok, il prezzo è giusto: ogni singola scheda telefonica, per chiamare all’ estero, costa cinque euro. Peccato che fossero state rubate, all’ interno dell’ esercizio commerciale, a un cittadino del Senegal di 50 anni, titolare di un internet point, che, grazie all’ aiuto di un connazionale, ha saputo del ‘commercio’ delle sue schede e ha chiamato il 113.

Quando sono arrivati, gli agenti hanno ricostruito l’ accaduto e hanno denunciato a piede libero per ricettazione il ‘rivenditore’ della stazione: è un pregiudicato di San Cesario di Lecce di 35 anni. ______

LECCE. Tre braccialetti di metallo, tre anellini, una collanina, tutto di bigiotteria. Rubati alla Coin di piazza Mazzini (nella foto). Per queso, ieri sera, sono finiti nei guai una donna di 50 anni, e un ragazzo di 18, oltre a una minorenne di 16.

Erano stati visti all’ opera da un addetto alla sorveglianza, che ha chiamato la Polizia. E’ subito intervenuta una Volante della Questura, che ha fermato il terzetto, che era uscito da poco dall’ ipermercato, poco lontano.

I tre, denunciati a piede libero, dovranno ora rispondere di furto aggravato.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad