banner ad
banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 27 novembre 2016 | 0 Comments
ITALIA______
RIVA DEL PO – L’ondata di maltempo sembra passata. Ha colpito il Piemonte, la Liguria e la Sicilia. Adesso è il tempo di spalare il fango e calcolare i danni. In primo luogo c’è un bilancio di vite umane: un pescatore morto in Liguria e altre quattro persone disperse. Manca all’appello un allevatore precipitato nel Pellice, nei pressi di Torino, davanti agli occhi del figlio. Altri due uomini risultano dispersi in Sicilia: un allevatore di Sciacca e un commerciante di Messina. E ancora ormai da giorni è introvabile un immigrato scivolato nel fiume Roya a Ventimiglia. Poi ci sono migliaia di sfollati nel nordovest, strade interrotte, ponti crollati, campi devastati dai fiumi e torrenti usciti dal loro letto e una ferrovia in Piemonte trascinata nel fiume con tutta la massicciata franata nell’acqua assieme ai binario. Da ieri la pioggia ha concesso una tregua nel torinese, tra i comuni più colpiti Moncalieri, alle porte del capoluogo piemontese. La piena del torrente Chisola ha invaso le frazioni Tetti Piatti, Tagliaferro, Barauda e Borgo mercato ed in queste zone sono state tremila le persone che hanno trascorso la notte fuori casa, per la maggior parte ospitati da familiari o amici. E mentre il livello dell’acqua inizia a stabilizzarsi, i Carabinieri, che insieme a Vigili del Fuoco e Croce rossa hanno partecipato ai soccorsi, hanno messo in atto un servizio anti sciacallaggio.
ITALIA______
MACERATA – Una studentessa di 22 anni è stato trovata morta stamane in una residenza universitaria a Macerata. La ragazza non rispondeva alle chiamate delle amiche e sono intervenuti i vigili del fuoco per forzare la porta della sua stanza. Sul luogo i carabinieri, mentre debbono ancora arrivare il medico legale e il magistrato. Ancora ignote le cause del decesso, anche se sembra che non ci siano segni di violenza.
MONDO______
BERLINO – Quarto giorno consecutivo di sciopero dei piloti Lufthansa, oggi, con la cancellazione annunciata di centotrentasette voli a lungo raggio, compresi ottantotto collegamenti intercontinentali. Ovvero seri disagi per trentamila passeggeri circa, anche se il 95% dei voli programmati dalla compagnia di bandiera tedesca dovrebbero essere assicurati. Dall’inizio della vertenza mercoledì, sono più di duemila e settecento i voli che hanno dovuto essere annullati a seguito degli appelli allo sciopero dei sindacati dei piloti Vereinigung Cockpit (VC), che ha coinvolto più di trecentoquarantacinquemila passeggeri. E una soluzione a questo conflitto appare ancora lontana.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad